ROLF FURULI DISASSOCIATO: ALCUNE CONSIDERAZIONI




Cari Amici,
tanto tuonò che piovve, dopo questo socratico incipit, registriamo la disassociazione da parte della Organizzazione dei Testimoni di Geova di Rolf Furuli.
Annunciata nella sua congregazione di appartenenza il 17 di giugno del corrente anno.
Fino a qui niente di strano. Era un evento atteso, specialmente da Rolf Furuli stesso, in seguito alla pubblicazione del libro “MY BELOVED RELIGION — AND THE GOVERNING BODY” in vendita su amazon anche nella versione italiana (clicca qui)

Tornando alla questione della sua disassociazione desidero fare alcune considerazioni.
Innanzitutto per chi legge questo articolo, sia che appartenga alla congregazione dei TdG come PIMO o PIMI (vedi qui) sappiamo che la disassociazione è una questione molto seria.
Per i PIMI è peggiore forse della morte fisica stessa e per i PIMO rappresenta la perdita del loro contesto sociale in toto, famiglia compresa. Tanto per capirci, il contesto sociale dei TdG sforna suicidi e tentati suicidi praticamente a cadenze regolari, senza contare il dolore silente di vite spezzate, e perché tacitato tale sofferenza non verrà mai a galla. Ma questo è argomento anche di prossimi articoli.
Quello a cui volevo comunque far riferimento nella vicenda Furuli è relativo ad una grossa falla logica che sfocia, a mio immodesto parere, in ipocrisia. (non posso concepire la dabbenaggine da un professore universitario con 40 anni di esperienza)

Dov'è questa ipocrisia?
Giudicate voi stessi. Questo è un estratto dell'intervista rilasciata al quotidiano principale norvegese Vårt Land dopo l'uscita del libro:

"Il mio libro discute della leadership dei testimoni di Geova che si sono dati una posizione di potere dittatoriale che non si basa sulla Bibbia. Inoltre, il libro mostra che questa leadership ha preso decisioni che non hanno basi nella Bibbia e che hanno danneggiato migliaia di Testimoni di Geova ",

scrisse in una e-mail a Vårt Land.
L'intervista continua:

"La guida dei Testimoni di Geova a New York," Il Corpo Direttivo", non è nelle mani di Dio! Hanno frainteso le parole di Gesù" il servitore fedele e saggio "in Matteo 24:45 (che applicano a se stessi). Hanno fatto un grande danno a molti membri della comunità di fede introducendo "comandamenti umani" e espulso ingiustamente membri che non hanno obbedito a questi comandamenti ".
"Il problema fondamentale è che quando il programma degli Anziani (ndr: ristrutturazione organizzativa in cui fu tolto potere al Presidente della WTS e dato ad un organo collegiale chiamato Corpo Direttivo, per renderlo giustificabile fu adottato lo stesso all'interno delle singole congregazioni con la creazione del Corpo degli Anziani) fu lanciato nel 1972, l'organizzazione era teocratica, ma nel corso di 48 anni l'organizzazione è stata gradualmente trasformata in un'organizzazione autocratica che le decisioni e le parole del Corpo Direttivo non possono essere contestate ."

Spero che l'Attento Lettore veda l'ipocrisia all'interno della parole di Furuli: Nel capitolo 3 affronta la questione del Corpo Direttivo nel primo secolo e all'epoca attuale, ma al netto degli accademici escursus sulla sintassi greca antica, e i, per me fastidiosissimi, esercizi di gnosi accademica, mi rivolgo direttamente a Rolf Furuli e gli domando:


  • caro Rolf, ma vi è mai stato un periodo della storia dei TdG in cui vi sia stata una organizzazione anche lontanamente simile al primo cristianesimo guidata dallo Spirito Santo?
  • oggettivamente si potevano esprimere pubblicamente opinioni nel 1874 o 1914 contro Russell? o nel 1925 contro Rutherford? o nel 1968 o 1975 contro Knorr? (Sempre l'Attento Lettore capirà che le date non sono casuali)
ti cito alcuni esempi:
  • Olin Moyle, avvocato di Rutherford che denunciava la condizione inumana delle stanze invernali alla Betel a Brooklyn mentre il Capo stava al sole di San Diego in compagnia di wishky di contrabbando... (vedi qui)
  • R. Franz, membro del Corpo Direttivo che paga personalmente assieme a 70 esponenti di spicco della Betel obiezioni dottrinali ed etiche (vedi qui)
  • La querelle Rutherford contro Taze Russell in cui con un'abile mossa comperò le azioni societarie defenestrando i probiviri e diventando padrone unico (vedi qui)
  • La questione Jaracz Greenless Chitty, additati internamente ed esternamente come non moralmente specchiati e la protezione data a loro dai vertici, e gli scheletri negli armadi (vedi qui e qui)
Quindi attendo risposta.
Era una organizzazione teocratica prima del 1972, o quello che è accaduto nel 2012, cioè l'identificazione dello Schiavo Fedele e Discreto col Corpo Direttivo è stata una semplice ratifica di una condizione di fatto esistente da sempre? E tu che dopo il 1972 eri impegnato come Sorvegliante di Circoscrizione di Distretto non le applicavi le circolari che provenivano direttamente dal Corpo Direttivo?

Per favore Rolf, non prendiamo in giro. mi hai glissato completamente il macigno degli abusi sessuali (non una parola, eppure ne sapevi qualcosa, vero?).
Ora mi stai a dire che i TdG erano cristiani? Da uno che ha analizzato 11.000 forme verbali di ebraico biblico antico, che legge Topolino in greco Koinè, che ha vicino alla tazza del bagno tavolette cuneiformi, da uno così, una ipocrisia patente e lucida non me la sarei aspettata. O forse si?
Confesso, il tuo libro non l'ho letto, l'ho sbirciato. Forse se arriverà una risposta cambierò idea…
Vostro Corrado




Commenti

  1. Ma è confermato o è solo un sentito dire da parte di John Cedar?

    RispondiElimina
  2. Al momento non si possone tenere comitati giudiziari, quindi è probabilmente una Fake News. A meno che Furuli non abbia mandato una lettera di dissociazione. Inoltre non viene annunciato se la persona è stata disassociata o si è dissociata.

    Mathlets

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Mathlets stai applicando le regole vigenti in Italia al contesto norvegese dove per il
      Covid vengono applicate misure molto meno talebane che in Italia.

      Elimina
    2. A questo punto perchè non scrivere una E-Mail direttamente a Furuli per chiedere conferma? La trovi nel suo libro.

      Mathlets

      Elimina
  3. aggiungo che è stato annunciato alle congregazioni su piattaforma zoom appunto
    https://twitter.com/jfnilsen/status/1274090225095057414
    Furuli non è un TdG "qualsiasi".
    Di solito comunque Lloyd è molto preciso, quindi giornalisticamente parlando è fonte confermata. Se si tratta di una inesattezza rettificheremo. Per ora suona molto verosimile. Comunque grazie per le obiezioni...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un parente è stato rimosso e l'annuncio è stato fatto durante l'adunanza Zoom. L'organizzazione continua sulla sua strada che la porterà direttamente verso il Giudizio da parte di Gesù Cristo. Immaginate l'imbarazzo dei familiari quando hanno sentito l'annuncio mentre erano comodamente seduti sul divano ad ascoltare l'adunanza. Che bello da parte loro svergognare una persona in pubblico. Dal mio punto di vista, ha un impatto anche peggiore rispetto all'annuncio fatto in Sala del Regno.

      Elimina
  4. è stato annunciato via zoom alla congregazione di appartenenza di furuli

    RispondiElimina
  5. Il professore Rolf Furuli, se non fa un atto di pentimento accettando incondizionatamente, come dice la WTS, che il CD é al di sopra di tutto e di tutto se non lo è già stato, verrà disassocciato. Perché non vorrà che nessuno al suo interno remi contro. Non è stato risparmiato nepure Raymond Franz nonstante fosse stato un membro del CD e nipote del presidente della Wts.

    RispondiElimina
  6. Per essere sincero il fatto che sia disassociato o meno è per me irrilevante. Infatti di fatto è già emarginato e tutti noi lo sappiamo bene perché. Come minimo gli anziani della sua congregazione hanno dovuto prendere provvedimenti. Lo sapete tutti che la disassociazione è solo una formalità. Uno che semplicemente smette di andare alle adunanze è trattato di fatto come un disassociato. Quindi non facciamo quelli venuti dalla montagna con la piena, per favore. Il mio articolo ha preso spunto dal tweet di Lloyd Evans. Quello che ho scritto credo sia assolutamente indipendente dal fatto che Rolf Furuli sia stato disassociato o meno.
    Cheers
    Corrado

    RispondiElimina
  7. Corrado grazie per l'articolo scritto benissimo, come sempre.
    Condivido appieno il tuo punto di vista e gli spunti di riflessione.
    Cosa si vuole riformare di una religione basata sul nulla dal punto di vista dottrinale? Fosse almeno un ceto farò morale, cosa che non è.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. *Fosse almeno un faro in campo morale
      Maledetto t9 😝

      Elimina
  8. Ognuno ha una consapevolezza diversa da un altro, che si sviluppa in modo diverso, per motivi diversi e con tempi diversi da altri.
    Detto questo , al momento da poco pubblicato un libro mentre era TdG e dissociato dal culto Wachtariano, il prof. R. Furuli non ha l'intendo di minare la fede nella Bibbia che i singoli fedeli TdG hanno in essa , ma il suo intento è di minare l'abuso di potere, la corruzione amministrativa e smascherare la manipolazione di parti della Bibbia non contestualmente cristiane e morali che il CD/WTBTS usa per assoggettare gli adepti al suo volere spacciato per volontà di Dio.
    Il prof. R. Furuli si è liberato dalle catene della WTS, e a modo suo spera di liberare dalle stesse catene molti confratelli senza urtare la loro sensibilità spirituale .
    Diamo tempo al tempo, e, vedremo !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il effetti, Corrado, il mio pensiero è simile a quello di Miamei. Concordo con te sulla "pesantezza" del libro e riconosco di non conoscere il Dr. Furuli come persona tanto da poter esprimere un parere autorevole. Per esperienza personale, fuori "sia mentalmente che fisicamente", mi sono dissociato una volta capito che, come ovunque, "il pesce puzza dalla testa" anche tra i testimoni di Geova. Ci ho messo 40 anni a capirlo... Mi sono sentito un po' "scemo". Dopo la dissociazione ho scritto e pubblicato un libretto intitolato "Bibbia, coscienza e libertà cristiana", per non perdere la fede nonostante le religioni. Naturalmente solo alcuni amici "mentalmente fuori" l'hanno letto e apprezzato, per tutti i Testimoni di Geova è un libro apostata da aborrire, anche se neanche parla granché dei Testimoni di Geova. Il Dr. Furuli, scrivendo, PRIMA della fuoriuscita, certamente avrà un più ampio seguito di lettori che potranno essere aiutati ad aprire gli occhi. Grazie per come ci tenete aggiornati. Un caro saluto a tutti.

      Elimina
  9. Libero Pensatore22 giugno 2020 13:26

    x Corrado
    Il libro non lo hai letto, a dire il vero nemmeno io. Però forse ti sfugge il fatto che lo ha scritto da TdG, non da disassociato (anche se ora lo è). Scritto per i TdG che vogliono rimanere tali, non per chi non lo è più. Sul 607 Carl Olof Jonsson ha demolito più volte le sue conclusioni, secondo me sa di essersi aggrappato sugli specchi come si aggrappava sugli specchi Raymond Franz quando doveva scrivere la voce "Cronologa" nell'Ausiliario per capire la Bibbia. Ma questo Furuli non lo dice, come non mette in dubbio l'impianto dottrinale pieno di errori della Wts. Non la chiamo ipocrisia, è tattica. Sbagliata o meno, l'obiettivo, pur sapendo che sarebbe stato disassociato, è cercare di dare fuoco alle polveri e indurre il TdG che legge il suo libro (o ascolterà le sue interviste) a chiedersi perché lo hanno disassociato. Il suo obiettivo non è quello di indurre il TdG a lasciare l'organizzazione (valeva per i libri di Franz, semmai) ma quello di provocare una spinta dal basso che costringa il CD a fare i cambiamenti che auspica, una maggiore collegialità nelle decisioni, sulla scia di quanto fu deciso nel 1972. Il CD dell'epoca, che fino ad allora decideva all'unanimità, introdusse la regole della maggioranza dei due terzi per approvare le decisioni, e arrivò a contare fino a 17 membri. Non solo, ma per la prima (e unica) volta, il CD si aprì al parere di anziani qualificati, sia interni alla Betel che da varie congregazioni, una sorta di Conferenza Generale dove fu chiesto loro il parere su diverse questioni. Quando Furuli cita il 1972 sottolinea quell'apertura al modello partecipativo del 1 secolo (vedi Atti cap. 15), che purtroppo durò poco. Secondo lui a quel modello di collegialità ci si dovrebbe continuare a ispirare, riprendo il lavoro iniziato negli anni 70 e bruscamente interrotto con l'espulsione o l'allontanamento dalla Betel dei promotori.
    E' un tentativo, magari maldestro, ma perché condannarlo? Noi non sappiamo come evolveranno le cose. L'idea che mi sono fatto dell'azione di Cristo nei secoli mi porta a pensare che quando un qualsiasi consesso che dice di rappresentarlo devia dai suoi insegnamenti e da quelli del Padre, interviene con lo smascheramento dell'ipocrisia. Così fu con Ario, ma anche con Lutero, con le varie scissioni in ambito protestante, così sono convinto che il Cristo ha agito nel caso di Franz e così potrebbe essere nel caso di Furuli, un preavviso di sfratto o licenziamento ispirato dal Cristo, se il CD non cambia. Finora il CD ha reagito male e con arroganza. E siccome hanno nominato il nome di Dio invano, mettendosi al posto di Dio da vero "uomo dell'illegalità", se tanto mi da tanto ne vedremo delle belle. Lascia che il TdG il libro lo legga e ascolti Furuli. Quanto meno, se prende coscienza, smetterà di adorare il vitello d'oro (l'organizzaione) e il serpente di rame (il CD).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Miamei & Company23 giugno 2020 10:15

      @ Libero Pensatore, siamo pienamente d'accordo con te, pensiamo che l'obiettivo del prof. Furuli sia come hai ben descritto.
      A modo suo il prof. R. Furuli nella stesura del libro che appunto ha titolato: "la mia amata religione e....." ; non poteva certo metterla in cattiva luce e parlarne negativamente mentre ne faceva ancora parte!
      Ma, nella stesura usando una sottile tattica di palese contraddizioni ha portato il lettore TdG a farsi delle domande, pur sapendo di tirarsi dietro delle critiche che avrebbero messo in discussione i suoi titoli accademici.
      Ogni pianta porta il suo frutto!

      Elimina
    2. Secondo me il tema del libro è un antifrasi, e credo che il libro lo abbia scritto sapendo come sarebbe finita per lui.

      Elimina
  10. Pesante o non pesante, nella maniera in cui si esprime, nel non riconoscere il CD come autorità assoluta, e pubblicando il libro con queste espressioni, per la WTS e il CD diventa un'apostata nei loro confronti e come tale disassocciato. Poco importa che i veri apostati nella realtà siano la WTS e il CD, che vanno contro i principi della Bibbia, e di questo Rolf Furuli ne era consapevole,di ciò che gli sarebbe accaduto pubblicando il libro.

    RispondiElimina
  11. La lega con m.s.25 giugno 2020 11:25

    Ma gli è stato fatto un comitato giudiziario o disassociato in automatico per questo "peccato" grave ? Comunque non sto vedendo i tdg di casa in casa, ma è ancora vietato per il covid? Vi ringrazio per gli articoli che mettete ragazzi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, al momento sono ancora fermi

      Elimina
    2. Miamei & Company26 giugno 2020 00:52

      Tutta l'opera di propaganda pubblica e l'associazione tra i TdG adepti WTS, al momento è tutto virtuale fino a dicembre 2020, rimanendo isolati dalla vita sociale da quelli di dentro e da quelli di fuori all'org.; solo i versamenti del 5×1000, donazioni e contribuzioni on- line sul c.c. WTS si trasformano in $$ moneta reale .

      Elimina
    3. C'è una profonda differenza tra lo scrivere un libro , dopo la disassociazione , e prima.... vedi R.FRANZ...! La differenza sta nel pensiero , nel cuore , non nelle parole . Anche se qualche pensiero di Furuli può sembrare simile a qualcosa che ha scritto R. FRANZ, c'è invece, secondo me , una netta differenza... Ricordo una pagina , non ricordo quale , non avendo il libro con me.., dove FRANZ , ad un certo punto dice... "in una delle tante riunioni , del CD...si prendevano decisioni su NUOVE REGOLE.. che avrebbero avuto un'impronta decisiva sulla vita dei tdg , senza minimamente avere una base biblica... si doveva solo ubbidire ai membri del CD.. altrimenti era la fine . Questo è quello che avvertiva FRANZ, dal di dentro .... Furuli , invece , denuncia la cosa solo adesso , anche se apparentemente simile a FRANZ... però dice che questa è la verità, che bisogna essere tdg... cosa che invece non dice FRANZ. Il suo libro non credo lo leggerò , quello , anzi , quelli di FRANZ, li ho tutti , e a sensazione di cuore , FRANZ , è molto più logico, sincero, neè ormai uscito fuori , anche se lui ha dedicato una vita a questa setta. Già , perchè la pscico-setta, i vertici della psico-setta, non si fanno scrupoli a farti fuori , anche se hai dedicato una vita intera, anche se hai rischiato la vita per essa...se non sei in linea con la loro dittatura , non conta niente quello che hai fatto !! . Come molti di noi , che , pur avendo dato tanto , siamo stati anche umiliati , si umiliati , con delle stupide riprensioni , come togliere dei privilegi , per poi farti credere che , se ti impegnavi di più...nella verità, in sala, nel servizio...., li avresti riavuti.... Il peccato ... grave, come diceva FRANZ, non era l'avere commesso un peccato , dal punto di vista biblico ... era l'essere andati contro le direttive di mamma wt , e contro gli otto , o quanti sono adesso .., decerebrati membri del cd.

      Elimina
    4. Miamei & Company27 giugno 2020 02:03

      Il responsabile di un reato non è solo il mandante ma anche l'esecutore.
      Nel nostro caso sono stati gli Anziani Nominati e cricca di Servitori di Ministero e alcuni confratelli loro lecchini a fare complotti contro la nostra famiglia forse per prevaricazione, invidia , gelosia e lo sanno loro quali altri motivi perversi avevano nel cuore , senza che seguissero nemmeno la prassi teocratica e i principi di amore cristiano indicati nella Bibbia e dal CD che ritroviamo nel Vangelo di Matteo nel cap. 5 e 18, e in molte pubblicazioni WTS/JW.ORG.
      Riferito tutto al Sorvegliante Viaggiante, quando se ne andava le cose continuavano ancora peggio subendo mobbing e stalking a oltranza.
      Ped motivi logistici non
      ci è stato possibile cambiare congregazione , decidendo così di abbandonare come soci decaduti (avendo familiari ancora TdG) l'org. della CCTDG/WTS.
      Quello che condanno al Corpo Direttivo oltre alle false dottrine e profezie inadempiute è di fatto che non tutela gli adepti aderenti dall'abuso di potere di questi Responsabili Nominati che procurano traumi esistenziali nei fratelli in fede .
      Quindi non mi venite a dire che è tutto da recriminare al solo Corpo Direttivo anche se ha la responsabilità di tutto quello che succede nell'org./ass. , perche tutti i Testimoni di Geova che sostengono il sistema diabolico WTS ne sono complici .
      E lo posso confermare sulla mia pelle , perche quando rimangono le cicatrici il cuore non mente.

      Elimina
  12. Anonimo bereano26 giugno 2020 00:51

    Rolf Furuli e´stato disassociato con un annuncio via zoom nella sua congregazione il 17 giugno. Cosa che lui stesso si aspettava. Furuli ha detto che fara´il possibile per divulgare il contenuto del suo libro tramite i media a disposizione. Furuli era un fratello conosciuto e rispettato in tutta la Scandinavia e negli Stati Uniti. E´stato utilizzato per la traduzione della Bibbia e per articoli sul 607. Spesso le lettere che la Betel americana riceveva sul 607 venivano direttamente recapitate al Furuli, che rispondeva. Il CD era ed e´a conoscenza del contenuto del libro di Furuli che ha cercato negli anni di affrontare il problema con il CD, ma senza risultati. Da qui l´inevitabile rottura. Quello che possiamo fare e´promuovere il libro ed il suo contenuto per aprire la mente deei tanti che ancora credono ciecamente al CD. Furuli sara´un altro Franz. Ma l´eco del suo libro sara´maggiore per via dei media attuali. Nulla sara´piu´come prima.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Però, al di fuori dalla percentuale minima di coloro che stanno nell'apparato WTS, vivendo più o meno di esso, il sig. Furuli non se lo fila nessuno. Nemmeno la stragrande maggioranza di TdG soldati semplici. Poi, se parliamo del mondo reale!...allora siamo all'invisibilità totale: di Furuli, nel mondo reale, non solo nessuna sa niente, ma soprattutto non gliene frega un bel nulla. Provate ad andare sulla scalinata del Municipio del vostro Comune di residenza: provate a parlare ai passanti di Furuli, di cosa significa per i TdG, anzi, di cosa significa questo suo libro (e la sua dissociazione) per la "Verità" dell'universo e dell'umanità...provate a farlo. L'unico riscontro che avrete è relativo al tempo necessario che vi vengano a prendere per un TSO. Ragionate su questo, carissimi signori. Il CD torreguardiano vi/ci ha controllato perchè ci/vi ha fatto credere che la fratellanza mondiale è il centro del mondo. E ancora oggi, anche in non pochi ex, questa auto-sovra-rappresentazione condiziona la conquista della ricostruzione della propria vita reale, nel mondo reale.
      Tiziana

      Elimina
    2. Adolf Hitler con la delirante mania di onnipotenza, nel suo programma politico ha promosso l'ideologia di un nuovo ordine mondiale in cui tedeschi sani fisicamente e di razza ariana dovevano formare una razza superiore e governare sul restante genere umano ubbidiente e sottomesso alle regole naziste.
      Le tesi ideologiche di A. Hitlet si avvicinano di molto a quelle del Corpo Direttivo Wachtariano ,
      speriamo che con tutto il lavoro di informazione nel smascherare la vera natura settaria e abusante della WTBTS americana , possa portare a una conclusione simile a quella nazista,"caput"

      Elimina
    3. Facevo le stesse riflessioni Tiziana. In questo anno e mezzo dal mio risveglio ho dovuto fare i conti anche con questo. L'emancipazione dalla wts passa anche da questo.

      Elimina
    4. Carissima Beatrice, lieta di leggere che hai inquadrato questo punto focale direttamente nella tua esperienza di disintossicazione dal mondo WTS. Dai miei (e di altri) riscontri direi che il recupero di sobrietà ottenuto con il liberarsi dalla visione del mondo "fratellanza"-centrica (con tutti i suoi annessi di auto-sovra-rappresentazione eccitata) è il viatico fondamentale per sviluppare il resto dell'emancipazione. Ciao. Tiziana

      Elimina
    5. E vuoi mettere, cara Tiziana, la meravigliosa sensazione di comprendere, finalmente, che nessuno porterà via i miei figli durante la grande tribolazione? Adesso ci rido, ma era fonte di grande angoscia.
      Un brindisi a noi, e alla nostra posizione periferica nell'universo.

      Elimina
    6. Per @Remualdo: Pensa (coincidenza ?) che negli anni '80 era uscito un volumetto dal titolo "I nuovi ariani" riferendosi ai TdG. Tanto da obbligare il reparto scrittori sulla Torre di Guardia 1/12 del 1984 a specificare che loro non si ritenevano tali.

      Elimina
  13. Ciao Tiziana. Come al solito i tuoi commenti sono sensati e soprattutto centrano il punto. Spesso quando un mio familiare o un altro testimone di geova(la minuscola è voluta data l'insensatezza del nome) mi ripeteva "il mondo ci odia" io ribattevo con "il mondo ci ignora" e non c'è nulla di peggio per un ego-centrico essere ignorato. Egli brama la persecuzione più della pace perché può in questo modo gridare a gran voce "la nostra liberazione e vicina" o "siamo gli unici e veri seguaci di Cristo". Nessuno nel mondo accademico che conta sa chi è Furuli così come in pochi sanno che cos'è il corpo direttivo e quali sono le sue funzioni. Semplicemente alla gente non interessa. Siamo noi, ex tdg o interessati che conosciamo quel mondo ad interessarci delle sue dinamiche interne. Io sto leggendo il libro di Furuli e concordo solo in parte sul fatto che sia "pesante". Se si esclude la parte in cui egli difende il 607/1914, la dottrina sul sangue e la doppia speranza, le sue tesi sul corpo direttivo sono davvero degne di nota,anche se, come altri hanno fatto notare, è quello che gli "apostati" dicono da decenni, compreso Franz. Io credo invece che lo sforzo fatto da Furuli sia da apprezzare. Non è più un giovanotto e data la sua posizione avrebbe potuto ambire a ricoprire degli incarichi importanti e non credo che glieli avrebbero negati. Si è messo in gioco ed aveva tutto da perdere e molto probabilmente lo ha perso

    RispondiElimina
  14. Non mi è chiaro cosa c'entri la questione "abusi" con tutto questo. Mi sembra tirata così, un po' "aggratis".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Furuli ha perso un'importante occasione, quella di parlare della scellerata gestione della pedofilia nel corso di questi decenni.
      Il corpi direttivo sta facendo scena muta e nega ogni addebito. Furuli dal canto suo chiede riforme ma di pedofilia non parla. Il sento credo sia questo.

      Elimina
    2. Se hai letto bene il titolo del tema, Dub, quella che ha fatto Corrado è una delle diverse considerazioni possibili sul comportamento di Furuli. La questione "abusi" c'entra perchè la domanda sorge spontanea: perchè non parlarne? Tra l'altro è un argomento ben più grave rispetto alle disquisizioni dottrinali o le date bibliche. Eppure anche Raymond Franz non ha parlato nei suoi libri di certi temi, cosa che invece ha poi fatto Barbara Anderson, benchè tutti e due avessero frequentato le stanze del potere WTS. Due esempi: William H. Conley di Allegheny come primo presidente (e non T.Z. Russell), o il processo Olyn Moyle, ne parla la Anderson, ma non R. Franz. Credo che come quest'ultimo, Furuli abbia scelto di denunciare il sistema, ma cercando di non pestare troppo i piedi a chi sta in alto.

      Elimina
    3. La questione “abusi” non rientra con nessun argomento. Non è collegata alle scelte dottrinali dei tdg, ne alla gestione economica che la wts

      Elimina
    4. La questione “abusi” è strettamente collegata alla pretesa credibilità morale che la wts si auto-attribuisce di fronte alla società civile e (a detta loro) di fronte a Dio. Nonostante si spertichino costantemente ad incensare se stessi si guardano bene dal mostrare l’umile volontà di risolvere.
      Niente è aggratis.

      franco rosso

      Elimina
    5. Perdonami anonimo, è importante disquisire sul sesso degli angeli, se la gammaglobulina possa far offendere il creatore dell'universo, se le locuste di Ezechiele siano dei buoni o dei cattivi.
      Sulla pedofilia no, facciamo finta di niente?

      Elimina
  15. Libero Pensatore8 luglio 2020 01:14

    Perché tirare Furuli per la giacca? Ha scritto un libro focalizzato su un argomento ben preciso, non si può pretendere che ci infilasse dentro di tutto. Essendo un ex sorvegliante, ha esperienza di questioni giudiziarie. Può darsi che anche lui, come R. Franz, consideri valida e scritturale la regola dei due testimoni per come l'ha applicata la Wts per vari decenni. Vero che l'applicazione di tale regola crea problemi nei casi di pedofilia, ma il libro di Furuli volutamente non mette in discussione l'impianto interpretativo e dottrinale della Wts, quindi non mi sorprende che faccia sull'argomento. Lui sa, come del resto sappiamo anche noi, che se il CD si aprisse alla collegialità nelle scelte, coinvolgendo anziani qualificati delegati a livello mondiale, tante cose cambierebbero, e una discussione seria in una Conferenza Generale comporterebbe un cambio di rotta. Anche su comitati giudiziari e pedofilia. Furuli ha centrato il vero problema: Il CD che dovrebbe scendere dal piedistallo e ascoltare i fratelli.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vista l'insistenza del CD sulla regola dei due testimoni, visto dove questa insistenza ha portato, visto che si parla di esseri umani e non di verbi, perché non parlarne? Sarebbe la prova provata del disastro a cui ha portato il cd.
      Ma si vuole forse, ancora una volta, di essere superiori agli altri?

      Elimina

Posta un commento

Lascia il tuo commento, se lo lasci in modalità anonima ricorda di mettere un nickname :-)