INCROCI PERICOLOSI


Quasi un anno fa Vladimir Putin dichiarava che era "completamente senza senso" dichiarare i Testimoni di Geova in Russia simili ad una organizzazione terroristica. Un anno e mezzo prima aveva premiato una famiglia, tra altre, di Testimoni di Geova come modello da imitare.
Eppure se ascoltiamo con attenzione le dichiarazioni di un componente del Corpo Direttivo dei Testimoni di Geova, non può che nascere in noi una domanda? Dove si vuole arrivare?
Un paio di giorni fa è stato dato alla rete il nuovo episodio del Broadcasting mensile dei TdG. Il conduttore era Gerrit Loesch. Vi trascrivo cosa dichiara al minuto 22 in poi:      

"Da un po’ di tempo, in Russia, i servitori di Geova sono perseguitati.
Ma la persecuzione riuscirà davvero a eliminare la pura adorazione in quella parte della terra?
No!
Sapete perché no? Perché Geova è con loro.
Geova e Gesù hanno promesso: “Io sono con voi”.
La Russia non ha imparato dal passato.
Succederà la stessa cosa che è successa all’epoca della Germania nazista
governata da Hitler.
Hitler pensava che,nelle zone sotto il suo controllo, il regime potesse sradicare la pura adorazione e sterminare il popolo di Dio. Ma si sbagliava di grosso.
Anche se i nazisti hanno ucciso circa 2.000 nostri fratelli e sorelle, alla fine
il loro piano malvagio è fallito.
Perché?
Perché Dio era con noi, non con loro.
“Dio è con noi”. Queste parole decoravano emblemi nazionali e addirittura uniformi militari
dell’esercito prussiano e dell’impero russo degli Zar. E le stesse parole si trovavano sulle cinture dei soldati tedeschi che invasero il Belgio nel 1914.
Ma le cose non stavano così. Il Sovrano Signore Geova era con noi, non con loro.
Ed è con tutti noi oggi. Sarà con noi durante Armageddon. Sarà con noi dopo Armageddon.
...."
A questo punto vi allego anche uno stralcio della lettera inviata dall'allora presidente della WTS J.F. Rutherford all'allora Cancelliere del Reich, Adolf Hitler, che concludeva con un ultimatum:

"Astenersi da ulteriori persecuzioni contro i Testimoni di Geova; altrimenti Dio distruggerà te e il tuo partito nazista".

Giudicate voi. 
Sappiamo che J.F. Rutherford in una precedente lettera aveva tentato di ingraziarsi l'allora Cancelliere, sottolineando un malcelato antisemitismo e antiamericanismo come base comune con il partito nazista. Questa è storia.
Non possiamo dire come sarebbero andate le cose in Germania se vi fosse stato un approccio differente da parte dei vertici e di Rutherford in particolare. Con certezza però la lettera finale del febbraio 1934 non si rese necessaria e sicuramente non lenì la già oppressiva situazione dei TdG in Germania. Rutherford organizzò la campagna minacciata nella sua lettera ad Hitler, minacciando pubblicamente Hitler stesso. Cosa che mandò quell'essere non proprio pacifico su tutte le furie. I TdG tedeschi lo provarono sulla loro pelle. Lo storico James Penton notò che nell'agosto 1933, l'allora sorvegliante di Filiale Martin Harbeck ordinò ai membri che avrebbero dovuto smettere di distribuire letteratura e tenere riunioni senza il permesso della polizia. (All'inizio del 1934, il capo della filiale che aveva temporaneamente sostituito, Paul Balzereit, aveva impartito un'istruzione simile.) Ma la successiva decisione dei vertici dell'Organizzazione, ovvero Rutherford e Co., di abbandonare la cautela e di invitare i TdG tedeschi ad intensificare i loro sforzi di predicazione fu un comportamento "sconsiderato" che causò ai testimoni e le loro famiglie una sofferenza più del necessario. Hitler, sosteneva Penton, era diventato molto popolare tra la popolazione tedesca nel 1936, eppure i Testimoni continuarono a distribuire un opuscolo di Rutherford che descriveva il cancelliere come "incapace di intendere, crudele, maligno e spietato". Eppure qualche giorno fa Loesch paradossalmente ha fatto di più che quello fatto da Rutherford nel 1934. Ha senza preavviso minacciato l' Orso Russo in mondovisione. Fortunatamente Putin non sembra avere lo stesso carattere di Hitler.
A quel tempo l'attesa della cosiddetta fine del mondo era viva. Si pensava che Armageddon fosse alle porte. 
Oggi la situazione per certi versi è completamente diversa, ma per quanto riguarda l'atteggiamento dei vertici sembra molto simile. Armageddon è sempre alle porte.
Oggi in Russia i TdG non sono oppressi come durante la Germania Nazista. Non vi sono lager o campi di lavoro. Non si perde l'occupazione, l'assistenza medica e i diritti civili. Si, vi sono stati degli arresti ma tutti legati al possesso di pubblicazioni ritenute eversive e messe al bando.
La Russia ha messo al bando la religione non il singolo TdG:
Con questo non voglio minimamente far pensare in nessuna approvazione per i metodi usati dalle autorità Russe. Tutti dovrebbero essere liberi di esprimere il loro pensiero in forme civili e organizzate indipendentemente dalla bizzaria del pensiero stesso.
In Russia siamo ben lontani dall'atmosfera che si respirava negli anni 30 nella Germania nazista. Ricordiamo che oggi l'ambiente civile per i TdG della Russia è addirittura migliore della situazione negli anni 30 e 40 negli Usa:
Allora perché questa levata di scudi? Io vi ho riportato le trascrizioni. Se oltre a leggere le trascrizioni guardate come si esprime Loesch, le sue parole, pesanti di per se stesse, sono accompagnate da una enfasi verbale, facciale e posturale ben maggiore. Sottolineo alcune espressioni:

- La Russia non ha imparato dal passato.
- Succederà la stessa cosa che è successa all’epoca della Germania nazista governata da Hitler...

Mi sembra abbastanza... 
In effetti tutto il Broadcasting di Novembre è impregnato di un estremismo imbarazzante. Credo che commentatori come Lloyd Evans nel suo canale John Cedars in youtube avranno parecchio da dire.
Vi è per quasi tutta l'ora di trasmissione una "chiamata alle armi" in cui si sottolinea come non mai una imminenza di persecuzione, si scava una trincea tra chi è TdG e chi non lo è, specialmente a livello familiare.
Ad esempio, qualche giorno fa a Chicago si è aperta una mostra sui TdG perseguitati in Germania sotto il nazismo. Ovviamente organizzata dalla WTS. Niente di nuovo, un rifacimento di materiale già visto.
Il problema è che questo non è un fatto isolato ma da mesi, se non anni, oramai sembra che si cerchi uno scontro, un martirio.
I motivi possono essere vari:

- una cortina fumogena in preparazione per i venienti guai giudiziari della dirigenza?
- Incapacità di creare nuove aspettative teologiche e dottrinali per riaccendere il sacro fuoco della urgenza dovuta a chiare spiegazioni di profezie che si stanno avverando?

Una cosa è certa, credo che oggi quello che interessi alla dirigenza non sia il singolo TdG, che è sacrificabile, ma la sopravvivenza dell' Organizzazione. Lo ha dimostrato Rutherford nel 1934 dove si è ben guardato da fare un viaggio in Germania e presentarsi davanti al persecutore dei suoi cosiddetti "fratelli".
Oggi Loesch, austriaco come Adolf, ben si guarda da prendere l'aereo e chiedere un incontro con Putin, ma malcelatamente lo paragona ad Hitler e lo minaccia come il suo predecessore.
E' vero che Hitler e il nazismo sono spariti, almeno come entità di potere, ma non sono rimasti solo i TdG, anche gli Ebrei come popolo e religione sono sopravvissuti, pagando un dazio ovviamente maggiore.
Come al tempo e tuttora la Organizzazione WTS usa le vittime dell'odio come medaglie per il suo petto. Questa cosa credo sia abominevole. Credo che un Dio d'amore non desideri che nessuno muoia o uccida in nome suo, e tanto meno in nome di una organizzazione che dice di rappresentarlo.
Cristo affrontò i persecutori dei suoi discepoli a viso aperto, personalmente, non a 10 mila km di distanza.
Mi preoccupa la voglia di martirismo, la voglia di persecuzione, le illustrazioni di soldati e forze speciali con le stesse divise delle swat dell' FBI (un caso?).
Speriamo che la Wts, nell'ottusità della sua dirigenza, non trascini con se persone innocenti convinte che debbano essere martiri perché Dio lo vuole e non 8 uomini illusi.
Forse a Warwick le previsioni del tempo sono molte più nefaste di quello che immaginiamo. Loro lo sanno comunque. Una cosa accomuna comunque forse Hitler a Loesch, a parte l'origine: il loro narcisismo non aveva limiti. Sono tutti e due convinti che Dio sia con loro.
Vostro Corrado

Commenti

  1. Proprio ieri riflettevo sull'atteggiamento del corpo direttivo. Mi sembra sia sempre più aggressivo e voglioso di vedere la morte di tutta l'umanità. Come mai? L'unica risposta che mi sono dato è che devono essere incredibilmente frustrati. Come un cane rabbioso in gabbia che non può fare altro che abbaiare. Vedono e vivono in prima persona il collasso dell'organizzazione. Perdono milioni di dollari in cause sulla pedofilia, vendono immobili in tutto il mondo e sempre più Tdg consapevoli scrivono alla Bethel chiedendo delucidazioni su pedofilia, nazioni unite e altre nefandezze che scoprono dopo una vita di inganni. Non c'è letteralmente nulla che Loesch e compagni possano fare per fermare tutto questo se non sputare odio e veleno. Credo che sarà sempre più difficile per loro contenere l'odio verso la razza umana e secondo me sarà sempre più evidente nei loro sermoni (con tutto il rispetto per i predicatori veri che fanno dei veri sermoni)...

    RispondiElimina
  2. Grazie Corrado, riflessioni puntuali. Condivido la preoccupazione per la evidente voglia di martirismo perché le conseguenze si ripercuotono in maniera pesante sulla vita degli adepti e non su chi dal palazzo si diverte a provocare i politici lanciando provocazioni che non porteranno a nulla di buono

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aggiungo che è di due giorni fa la notizia della condanna a sei anni di prigione di Sergei Klimov, un anziano di congregazione che ha continuato a svolgere attività di conversione all’org. Come si diceva, appunto.....

      Elimina
  3. Gerrit Loesch dimentica che se non fosse stato per gli alleati, tra l’altro la RUSSIA i campi di concentramento avessero continuato nella balorda ideologia.
    Bisogna ricordarlo questo o No?
    Gerrit Loesch ricordi per favore e questo a mio avviso Dio Geova il Signore Gesù Cristo lo sa che il pianeta terra e abitato da miliardi di persone dove ci sono persone che fanno parte del genere UMANO. Riflettete gente, riflettete.

    RispondiElimina
  4. Ci stupiamo ancora del fatto che in Russia vengono definiti "estremisti" ?
    ...

    RispondiElimina
  5. Mi ricorda il profeta Giona "prima maniera". Secondo lui e d al suo punto di vista tutti gli abitanti di Ninive dovevano essere distrutti perchè peccatori. Addirittura si offese quando Dio gli fece la lavata di faccia secondo cui, quegli esseri umani non "distinguevano la destra dalla sinistra". Per certi versi questi poveri narcisisti ed egocentrici vorrebbero tutto il mondo distrutto, secondo loro per compiacere Geova. Una volta facevano impressione dichiarando le vittime che hanno avuto a causa "della loro verità". Ma dimenticano sempre che in contemporanea sono morti milioni di ebrei e di altre nazionalità, anche per il solo fatto di aver fatto opera di soccorso (durante le guerre). Ad oggi il Cd non può fregiarsi di nessun esclusivismo in merito all'essere martiri. Mi chiedo, il server dove poggia questo cinematografo del broadcasting, non dovrebbe essere censurato? Dal momento che inneggia all'odio, al vittimismo alle sfide violente e chissà cos'altro, i proprietari di rete che hanno affittato questo servizio alla WTS dovrebbe un po rivedere le clausole del contratto e comportarsi come accade su Youtube, cioè attenersi al regolamento di sana e buona convivenza, pena la sospensione! Non hanno fatto oscurare proprio certi bloggher youtuber, questi della WTS, che andavano contro le loro dottrine? La stessa cosa dovrebbe accadere nei loro confronti. A meno che non abbiano acquistato detto spazio in rete. Ma comunque ci devono essere delle regole, che secondo me stanno abbondantemente scavalcando!

    RispondiElimina
  6. Gerrit loesh deve andare in galera spero di essere accontentato prima di morire. Lurido ipocrita Andrea

    RispondiElimina
  7. Nel broadcasting mensile di novembre Gerrit Loesch dal 22° minuto in poi in una domanda dichiara:
    "Ma la persecuzione riuscirà davvero a distruggere la pura adorazione in quella parte della terra?"
    La pura adorazione richiede che sia praticata in spirito e verità cristiano, e rispettando la morale civile nel rispetto delle leggi vigenti !
    Mi chiedo cosa c'è di puro nell'adorazione che dovrebbe essere praticata in spirito e verità dal CD/ WTS ? Cosa c'è di spiritualmente puro nella pratica del ricatto morale dell'ostracismo a gli adepti e ex TdG , coprire alle autorità giudiziaria reati di pedofilia, mantenere all'oscuro gli adepti e ex TdG dei falsi o veri giudizi sul loro conto trascritti sulla scheda da Anziani n. farisaici e tenuti nell'archivio storico (anche on-line) , lucrare sotto le spoglie di ente religioso , mentire al mondo con false profezie procurando allarme sociale per reclutare adepti, ecc.?
    Mi chiedo: come, adepti TdG in qualsiasi parte del mondo possono ancora sacrificare la loro vita prestando orecchio alla palese falsa adorazione del CD/WTS?

    RispondiElimina
  8. Bel post Corrado.
    Troppo spesso la WTS gioca con il fatto che i propri fedeli non hanno una visione ampia della propria storia.
    Già nella Torre di Guardia del 15 gennaio 1918, sulla Russia si affermava :
    "Possiamo aspettarci che gli avversari tentino di mettere lo spirito Delf "Bolscevismo" o anarchia, nelle menti del popolo del Signore, e riuscendo in ciò, potrebbero sopraffare una parte della Sua gente e produrre una tale perturbazione dell'opera da far sembrare di aver trionfato nel loro scopo. Ma Dio non consentirà di fare nulla che rovescerà coloro che hanno lo spirito giusto, lo spirito dell'umiltà, la mente di Cristo."

    Quindi, mi chiedo, dopo 100 anni di persecuzione, dove sta la novità per quanto riguarda la Russia?

    Saluti,
    Truman

    RispondiElimina
  9. Stesso identico atteggiamento di superiorità che ha sempre contraddistinto i vertici watchtower.
    Loro sono i migliori.
    Loro si salveranno.
    Loro hanno la verità.
    Loro servono l'unico vero Dio.
    Continuano a crogiolarsi sulle false certezze da decenni, su dottrine che da l'oggi al domani possono cambiare repentinamente come spesso abbiamo potuto constatare.
    E coloro che formano la vera forza di questa organizzazione religiosa ovvero i fedeli, accettano tutto senza porsi domande o magari per evitare l'ostracismo derivante da una ammissione pubblica di "consapevolezza".

    Ma come successe per Hitler, gli odierni testimoni si rendono conto che i loro leader non rischierebbero nemmeno un capello per salvarli?
    Almeno, nei vangeli che loro dicono di mettere in pratica, il Cristo fu capace di dare la vita per i propri discepoli, non tirandosi indietro ma dicendo coraggiosamente: "sono io colui che cercate".

    Invece, i membri del corpo direttivo dei testimoni di Geova non hanno mai preso le situazioni in mano per andare a parlare con i persecutori dei loro fratelli.
    Che differenza!
    I discepoli seguivano l'insegnamento di Gesù e per questo venivano perseguitati, ma Lui si assunse tutte le responsabilità senza nascondersi.
    I vertici Jw invece, danno le dottrine, gli insegnamenti, fanno stampare le pubblicazioni per le quali i fedeli vengono perseguitati ed imprigionati, e i capi non si degnano di cercare una "mediazione" o un "confronto" verso i persecutori dei loro fedeli.
    Parlano dalla sicurezza delle loro lussuose dimore di Luxedo park, mentre i poveri adepti devono subire per la sconsiderata stoltezza delle credenze a cui si sono assoggettati.
    Ma davvero, ( e dico ai tdg che sicuramente leggono il blog) non vi rendete conto di tutto questo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C'è ne siamo resi conto, @giuseppe@,nella nostra cerchia familiare, 8 su 8,ciascuno individualmente senza essere influenzato dagli altri. Ora siamo dispiaciuti per la gran quantità di brave persone che, nel corso degli anni, abbiamo aiutato ad entrare nell'organizzazione dei Testimoni di Geova. Un bel problema..

      Elimina
  10. Credo che ormai gli otto del C.D. sono nel delirio di onnipotenza. Ormai si permettono di minacciare i capi di governo di distruzione. Ormai non si credono più solo il canale che Dio usa, ma addirittura sono coloro che possono ordinargli di intervenire per distruggere i loro nemici.

    Ma forse il loro vero obbiettivo è che, piuttosto che vedere la loro organizzazione spegnersi lentamente come una candela, preferiscono farla finire con i "botti di artificio", con i nomi di altri martiri da mettere sulla loro lapide.

    RispondiElimina
  11. Il vizio di provocare i politici parte dagli inizi col pastore Russell: dato che lui era convinto della restaurazione dello Stato di Israele (carnale, non spirituale, cambiamento che avverrà in seguito), aveva iniziato già alla fine dell'ottocento a girare per il mondo per convincere gli ebrei a formarsi una terra promessa in Palestina. Nella torre di guardia dell'epoca (Zion's W.T.) dicembre 1891 c'è una copia della lettera inviata da Russell al Barone Maurice de Hirsch e al Barone Edmond de Rothschild, dove spiegava loro un piano pratico per mettere in opera quel progetto, cosa che poi inizierà nel 1887 con l'acquisto da parte del banchiere di terreni in Palestina. Rutherford ha seguito le stesse orme, col libro "Conforto per gli ebrei" nel 1925. Non sorprende quindi l'accanimento di Hitler sugli studenti biblici, mentre i capi della WT se ne stavano al sicuro. Oggi in Russia pare che esista un movimento di riforma che tenderebbe a riportare in auge i valori cristiani: il già citato Konstantin Malofeev, noto anche come l'Oligarca di Dio, sta rinforzando il potere delle chiese ortodosse e cattoliche, in accordo anche con i gruppi cristiani ultraconservatori americani. Sostenitore di Putin, potrebbe essere stato lui a provocargli il cambio di tendenza sui TdG, visti come "nemici" o dei concorrenti rispetto ai suoi progetti.

    RispondiElimina
  12. Mi viene in mente Giosia. 2 Cronache 35,20-23: Dopo tutto ciò, dopo che Giosia aveva riorganizzato il tempio, Necao re d'Egitto andò a combattere in Carchemis sull'Eufrate. Giosia marciò contro di lui. 21 Quegli mandò messaggeri a dirgli: «Che c'è fra me e te, o re di Giuda? Io non vengo contro di te, ma contro un'altra casa sono in guerra e Dio mi ha imposto di affrettarmi. Pertanto non opporti a Dio che è con me affinché egli non ti distrugga». 22 Ma Giosia non si ritirò. Deciso ad affrontarlo, non ascoltò le parole di Necao, che venivano dalla bocca di Dio, e attaccò battaglia nella valle di Meghiddo.
    23 Gli arcieri tirarono sul re Giosia. Il re diede l'ordine ai suoi ufficiali: «Portatemi via, perché sono ferito gravemente». Questo re perse la vita perchè si era insuperbito ed era convinto che il Dio di Israele era sempre con lui. Purtroppo si dovette rendere conto, pagando con la sua vita che non era così. Questi della WTS hanno la stessa convinsione di Giosia. Credo che presto ne vedremo i risultati!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In quel caso, Batman, la morte risparmio' a Giosia di vivere gli orrori della distruzione di Gerusalemme, secondo la promessa di Geova. Non so se per i vertici della WTS sarà la stessa cosa..

      Elimina
  13. post di dis-informazione alla massima potenza
    isolo questa frase come paradigma del post:

    "Non possiamo dire come sarebbero andate le cose in Germania se vi fosse stato un approccio differente da parte dei vertici e di Rutherford in particolare"

    e a chi ha scritto queste cose dite pure:
    "ottima analisi"

    l'onesta intellettuale latita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @cattivoesempio abbastanza semplice prendersi uno spazio per dire “disinformazione” e “disonestà intellettuale” senza entrare nel merito. Mi piacerebbe di più che tu spiegassi il tuo punto di vista e lo sostenessi con delle argomentazioni.

      Grazie mille

      Elimina
    2. Gatto di Schroedinger8 novembre 2019 04:24

      Beh in effetti quel "non possiamo dire" abbinato al seguito produce una logica fallace da asserzione presupposta (questione complessa o "plurimum interrogationum") che sa un po dello stile comunicativo proprio della politica

      Forse senza quella forzatura l'argomentazione sarebbe più liscia. Sono dell'idea che in quella circostanza i martiri della WT ebbero il peso della polvere sugli ingranaggi di un motore navale; Anche al netto dei deliri Rutherfordiani si trovarono in una posizione nella quale per qualsiasi persona volesse definirsi e comportarsi da cristiano in qualsiasi denominazione religiosa non è che ci fossero grandi margini di manovra. Di obiettori ce ne furono anche fra le file dei cattolici nei campi di concentramento..
      Certo comunque che sul terreno dell'imparare dalle pisciate fuori dal vaso del passato anche a Warwick non stanno messi niente bene...

      Elimina
    3. Lungi da me contestare o contraddire, ma mi sento di sottolineare che la sicura colpa delle ansiose farneticazioni del Judge Rutherford e il Messer Gerrit Loësh è di servire come benzina sul fuoco. Un fuoco che arrostisce le natiche altrui. I tempi passati della Germania Naziasta rimarranno comunque isterici con o senza la “benzina” di Rutherford ma forse se i TdG dell’allora Germania avessero potuto agire secondo la ‘propria’ coscienza e secondo ciò che la conoscenza biblica gli avesse suggerito… beh... “ Non possiamo dire come sarebbero andate le cose in Germania...”
      Purtroppo la storia di coercizione delle coscienze non è mai passata.

      franco rosso

      Elimina
    4. X cattivo esempio ;
      la dis- informazione
      della WT +JW a confronto delle altre li supera alla massima potenza al quadrato , poi il corpo direttivo dei tdG l'onestà intellettuale non l'ha mai presa in considerazione e l'art. di studio wt di questa settimana lo dimostra ampiamente , sta addirittura farneticando di fantasie distruttive.
      Poveri di spiritualità chi lo crede!
      Tu lo credi ancora? Forse ti conviene ancora?
      Contento tu?

      Elimina
    5. La mia ""Non possiamo dire come sarebbero andate le cose in Germania se vi fosse stato un approccio differente da parte dei vertici e di Rutherford in particolare" non è in forma interrogativa o ma assolutamente affermativa.
      Sono convinto che le cose sarebbero state diverse. Ovviamente questo non si può provare. La Storia è sempre costruita ex post. Ciò che chiamaiamo storia è la raccolta di un insieme di avvenimenti visti col filtro del dopo. Gli storici sono gli esseri più coraggiosi di questo mondo, e cercano di dare significato a fatti che molte volte sono stati frutto dell'assoluta imprevidibilità e casualità, con poca e limitata causalità. Non voglio far entrare qui dentro teorie del Caos, vi sono libri e pubblicazioni ai più incomprensibili, che ne dissertano. Una cosa comunque è certa, sono in buona compagnia in queste affermazioni. Sarebbe stata diversa la storia se nel Malawi i TdG avessero accettato la tessera unica del partito guidato da Banda? O se i maschi TdG messicani avessero denunciato i funzionari corrotti e corruttibili e sdegnatamente rifiutato il servizio di leva. Io sono d'accordo con Raymon Franz. La storia sarebbe diversa e l'operazione di dire che Hitler avrebbe fatto le stesse cose con o senza le mattane di Rutherford annullerebbe un caro principio, questo di non fallace, quello di causa ed effetto. I vertici TdG, ovvero il CD d'allora decise che si doveva affrontare tutte le conseguenze del caso per l'ignaro TdG del Malawi ma NON accettare la tessera unica, perché si era deciso che Dio stesso ne sarebbe stato offeso e l'avrebbe rigettato e alla fine ucciso ad Armaghedon. Ma lo stesso Dio a cui probabilmente erano più simpatici i Messicani fiestosi, aveva stabilito che corrompere un ufficiale, farsi firmare una cartilla con dichiarazioni mendaci, dichiarante che si era servita la patria con elmo e moschetto (oltretutto azione che se veramente compiuta avrebbe comportato la disassociazione/dissociazione), questo si era morale, anzi un atto coscienzioso. Quando leggevo mi chiedevo proprio cosa sarebbe accaduto se Rutherford si fosse tenuto la lingua tra i denti e avesse detto "Cari fratelli fate come vi sentite, comperate pure la tessera del partito nazista, tenete un profilo basso. Curate le vostre famiglie". Dire che la storia sarebbe stata diversa non m sembra una bestialità. In effetti persone più preparate di me hanno affermato che la brutale persecuzione dei JZ (Jehova Zeugen) era inevitabile. Perché? Non per i singoli, che se lasciati liberi di decidere avrebbero, forse, evitato lo scontro diretto, ma a causa della struttura stessa delle due organizzazioni. Due contendenti ottusi su di un ring dove ala fine ne doveva rimanere uno solo. Solo che uno dei due aveva una clava, ovvero la Germania nazista. E la ha usata. Infatti ambedue proclamavano un Regno millenario. Ambedue erano i depositari di una verità assoluta e indiscutibile, ambedue non ammettevano sconfitte o defezioni. Insomma due monoliti indiscussi e indiscutibili.
      in questo senso non credo che ci fosse via d'uscita. L'abominio però non è stato solo da parte del crudele e spietato regime Hitleriano, ma, come nel Malawi, e sui letti di ospedale, alla fine inermi padri e madri di famiglie con i loro figli sono stati lasciati soli da un tizio che se la era spassata tra donne e whishy, automobili di lusso e paradisi californiani dorati e la fatica più grande che ha fatto durante la sua vita è stata quella di stappare una bottiglia. Dall'altra parte i suoi adepti venivano macellati, ghigliottinati, massacrati, gasati. Ma tanto Dio avrebbe distrutto la Germania e i Nazisti ad Armaghedon. Peccato che Armaghedon non sia venuto. I nazisti sono stati sconfitti dagli odiati Russi e Angloamericani:
      Pensate che al suo funerale ne moglie e figlio si sono presentati.

      Elimina
    6. Come di consueto e nella linea editoriale di questo blog ecco i riferimenti alle mie affermazioni...

      Neugebauer, Wolfgang (1984). Widerstand und Verfolgung in Wien, 1934-1945: Eine Dokumentation (in German). Vienna. pp. 161,

      King, Christine Elizabeth (1983), The Nazi State and the New Religions: Five Case Studies in Non-Conformity, Edwin Mellen, pp. 175–6, ISBN 0-889-468656

      Kater, Michael (1969). "Die Ernsten Bibelforscher im Dritten Reich". Vierteljahrshefte für Zeitgeschichte (in German). 17: 187.

      Falk Pingel, Häftlinge unter SS-Herrschaft: Widerstand, Selbstbehauptung und Vernichtung in Konzentrationslager, 1978, p. 88,

      Penton, James (2004). Jehovah's Witnesses and the Third Reich: Sectarian Politics Under Persecution. Toronto: University of Toronto Press. pp. 144. ISBN 0-8020-8678-0.

      Hesse, Hans, ed. (2003). Persecution and Resistance of Jehovah's Witnesses During the Nazi Regime: 1933–1945. Edition Temmen. p. 344. ISBN 3-861-087502.

      Elimina
    7. Sulla vexata quaestio del martirismo che tanto tocca gli attuali TdG penso di preparare un post. Forse il più difficile di tutti. Mi ci sono voluti anni per capire come aprire la porta di questa stanza segreta. Alcuni di voi sanno che io sono stato per alcuni decenni uno zelante TdG, e forse sarei anche morto per questo mio zelo. Comprendere ora che la mia morte, non avvenuta, e le morti di molti TdG, avvenute, sono state del tutto inutili è stata la realizzazione più straziante della mia vita: E' vero si dovrebbe stare zitti davanti alla morte, ma io ho scelto di parlare. Non per spregio per chi è morto, ma per dare il mio infinitesimale aiuto per chi non è obbligato a morire in futuro per nulla. Voglio fare una affermazione che mi costerà molto, ma oggi credo assolutamente vera. Oggi esistono molte organizzazioni siano esse politiche, religiose, commerciali. Tutte in una certa misura praticano una qualche forma di violenza. Ma oggi l'organizzazione più violenta esistente, che ha fatto della violenza la sua costituente è quella dei Testimoni di Geova. Tornerò su questo argomento. Intanto ho lanciato il sasso nella piccionaia...

      Elimina
    8. Diciamo, caro Corrado, che come minimo si situa nel "top ten" delle organizzazioni a carattere settario e mafioso da sciogliere, perché non solo inutili ma deleterie per chi ne cade vittima.

      Elimina
    9. E' vero Corrado che non si può provare che le cose sarebbero andate diversamente, ma il principio che ad ogni azione corrisponde una reazione uguale (se non peggio) e contraria, il più delle volte non sbaglia. Anche io come te ritengo che le direttive date agli studenti biblici abbiano influenzato decisamente le ritorsioni del regime hitleriano. Non si trattava di un semplice diritto di esercitare la propria confessione religiosa: la letteratura distribuita in germania era di condanna verso il governo e conteneva pesanti dichiarazioni su Hitler. Già il 7 ottobre 1934, 20.000 gruppi di Studenti Biblici da tutto il mondo avevano inondato di telegrammi il gabinetto del regime, intimandolo di trattare bene gli studenti biblici, altrimenti sarebbe stato annientato da Dio. Come con Putin, servì solo ad innervosire maggiormente Hitler.
      In seguito all'invasione della Norvegia, la polizia nazista aveva intimato agli S.B. di smettere di distribuire i volantini: Nemici, Fascismo o libertà, Governo e pace, che
      condannavano apertamente il governo hitleriano. Se non avessero smesso di predicare, sarebbero stati mandati nei campi di concentramento.
      Fonte: https://wol.jw.org/it/wol/d/r6/lp-i/302012000
      Quel "se non avessero smesso" presupponeva una possibiltà di scelta.
      Non abbiamo nessuna certezza che i nazisti li avrebbero lasciati in pace ubbidendo agli ordini, ma continuando imperterriti, come da ordini della dirigenza WT, di certo c'è che non è servito a tranquillizzare quel regime che teneva tantissimo alla propaganda, e vedeva in quei volantini un pericoloso mezzo nemico.
      Non sto condannando il meritevole tentativo di smascherare Hitler, ma il metodo usato dagli studenti biblici: non puoi andare dal pazzo a dirgli che lo è, o peggio mandare altri in tua vece. Come hai scritto, uno aveva la clava, gli altri i volantini.

      Elimina
  14. L'organizzazione ritiene il gesto di Putin molto più grave di quello di Hitler. Nella Germania nazista vennero uccisi solo i testimoni il quale crimine è tornato comodo alla società per cucirsi adesso un abito di "santità". In russia invece sono stati toccati ingenti interessi economici. Un padre non direbbe male a un sequestratore se ha con sé i propri figli ma cercherebbe di tenerselo "buono" in trattativa sino alla fine. È evidente che ne in Germania ne in Russia ci sono stati i loro figli. Hitler uccise i testimoni solo quando quell'intelligente avvocato americano non decise di insultarlo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bellissimo esempio, ottusangolo. Lo utilizzerò per cercare di aiutare qualcuno..

      Elimina
  15. anziano dimessosi9 novembre 2019 07:17

    Per Cattivo esempio : "vatti a leggete TOPOLINO!"

    RispondiElimina
  16. anziano dimessosi9 novembre 2019 07:25

    Per corrado palazzi9 novembre 2019 03:14

    Lascia perdere chi è stato addestrato dal Corpo Direttivo a negare e a dire menzogne, la Torre di Guardia dice chiaramente che i loro Adepti non devono fare ricerche perché le fanno al quartier generale per tutti i TdG, quindi onesta intellettuale non sanno nemmeno cosa sia-

    Ma pensa a cosa insegna il Corpo Direttivo dei TdG:, una bambina che non può mangiarsi il gelato perché deve mettere quei soldi nella cassetta delle contribuzioni mentre alcuni di essi comprano liquori, viaggiano in aereo, fanno vacanze, comprano villette, e costruiscono cittadine per i loro agii, mentre molti TdG fanno la fame.
    i

    RispondiElimina
  17. Geova e Gesù hanno promesso: “Io sono con voi”. Le solite frasi bibliche estrapolate. Il sig. Gerrit Loesch dovrebbe andare di nuovo a scuola più che altro per saper leggere. Sa benissimo dove ha prelevato questa Scrittura, in Matteo 28,19-20 19 che dice: Andate dunque e ammaestrate tutte le nazioni, battezzandole nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito santo, 20 insegnando loro ad osservare tutto ciò che vi ho comandato. Ecco, io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo». Gesù sarebbe stato con i suoi discepoli fino alla fine di quel sistema, che passò nel 70 d.C. Dopo, con la persecuzione, il nulla (il mondo dell'epoca con il suo sistema religioso-politico). Dove credono che Gesù e Geova siano presenti? Nell'immaginario collettivo? Continuano ad illudere gli adepti e ossessionarli che Geova e Gesù li proteggeranno. Poveri illusi… In Africa a causa della fedeltà al CD continuano a morire poveracci come mosche. E bambini denutriti e malati continuano a morire, mentre loro continuano a portare "la buona notizia" di un futuro utopistico … Non ho parole!

    RispondiElimina
  18. Le chiacchiere stanno a zero, quello che conta sono i fatti
    I fatti sono che a hitler serviva una nazione guerriera
    Che fornisse soldati,
    chi faceva e propagandava neutralità andava eliminato
    fino alla guerra non ci sono morti tdg
    ma solo tdg nei campi di concentramento
    hitler mobilitò 12,5 milioni di soldati
    10,5 tedeschi più 2 milioni stranieri
    Compresi i 33 altoatesini morti in via rasella
    La stragrande maggioranza dei tdg che morirono
    Furono maschi che rifiutarono l’uniforme
    La leva non risparmiò nessuno anche il seminarista
    Sedicenne Ratzinger che fu arruolato per sparare con
    La contraerea, se avesse rifiutato sarebbe morto
    L’andamento delle cose non dipese in alcun modo
    Dai toni o dalle parole ma dai fatti:
    il fare a non fare i soldati
    come è stato ricordato anche altri si fecero obbiettori
    o propagandarono queste idee ( famosi sono quelli
    della rosa bianca cristiani cattolici) e morirono
    sono ricordati come eroi non come pazzi scatenati
    sono acclamati non diffamati
    hitler non accettava compromessi con nessuno figuriamoci
    se 10.000 tdg (quelli che non fecero compromesso) su un
    reick di 90.000.000 di abitanti gli interessavano
    questo revisionismo interessato è aberrante

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @cattivo esempio
      Rispetto la tua opinione, anche perché nel peggiore dei casi non può fare danno se non alla tua credibilità, però ammetterai che ciò che affermi riguardo a “L’andamento delle cose non dipese in alcun modo
      Dai toni o dalle parole” è quanto meno carente di “onestà intellettuale” sia nella forma che nel contenuto, perché i fatti e soprattutto quelli politici nascono sempre dalle parole.

      franco rosso

      Elimina
    2. Ciao @cattivissimo esempio. Ti dispiace nominare la fonte da dove hai raccolto queste preziose informazioni? Li hai studiati a scuola o sono ricerche personali? Grazie.

      Elimina
    3. @cattivo esempio:
      vedi caro amico, anch'io credevo nell'equazione martire=giusto, forse se questa organizzazione fosse stata coerente. I repubblichini di Salò morirono per la loro causa. Ciò li fece giusti? I ragazzini imberbi fatti a pezzi della Hitler Jungend dai Sherman americani morirono per la loro causa. Così i kamikaze al grido banzai tenno sui loro Zero, e le donne cecene imbottite di tritolo. Tutti morti per la loro causa. Tutti giusti? Oberdan in Italia ha strade e piazze, in Austria è ancora considerato un terrorista. Qual'è la giusta causa? Non mi uscite con "ma i Testimoni di Geova sono pacifici". La loro comunicazione è la più violenta che ci possa essere. Chi si augura l'annichilimento di 99,97% della popolazione? Chi lascia morire degli infanti per difendere un (presunto) simbolo?
      Neutrali? Era neutrale avere la cartilla in Messico con corruzione di pubblico ufficiale? Era neutrale che Paul Gillies (ora helper del CD) stringesse accordi per rendere la WTS una NGO sotto l'ONU? Lo sapevi? Se non lo sapevi ora lo sai, e se lo sapevi come lo giustificavi? Morire per una propria convinzione potrebbe essere accettabile. Morire perché qualcuno ha detto che Dio lo voleva...
      Vi lascio con le parole di John Lennon:
      "Imagine there's no countries
      It isn't hard to do
      Nothing to kill or die for
      And no religion, too"
      Certo Karl Mark aveva ragione, la religione è l'oppio delle masse.

      Elimina
  19. Auschwitz, la fabbrica di morte: produsse oltre un milione di vittime. Il 90% erano ebrei, ma tra quelle mura finirono anche polacchi, russi, Rom, Sinti, omosessuali e testimoni di Geova. Fonte: https://www.focus.it/cultura/storia/shoah-olocausto-ebrei-giornata-della-memoria-il-campo-di-auschwitz

    RispondiElimina
  20. Ma corrado leggi quello che scrivi?

    Hai paragonato i tdg ai combattenti di varie fazioni Che
    con armi ed esplosivi attentavano alla vita di altre persone
    e hanno pagato il prezzo delle loro gesta
    quando invece i tdg si sono fatti ammazzare con un colpo alla nuca
    per non uccidere altri

    metti sullo stesso piano assassini e assassinati
    torturatori e torturati
    carcerieri e carcerati
    fatti morire di fame e aguzzini

    abbi pietà delle tue qualità logiche

    p.s. batman dimmi sua quale fatto specifico vuoi le fonti e
    l’appassionato di storia risponderà

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Xcattivo esempio;
      invece di demolire criticare e sminuire il lavoro altrui svolto con comprovate affermazioni e logica coerenza , perché non provi a vedere la realtà in cui naviga il Dio corpo direttivo wts? Stai provando a difendere l'indifendibile? Se vogliamo attenerci alla regola dei due testimoni , oltre ad esserci migliaia di testimoni che condannano la wts , ci sono anche faldoni di documenti a provare la falsità e la disonestà storica e attuale del Corpo direttivo della wts .
      Dalle inadempiute profezie è confermato che i testimoni di Geova non sono il popolo di Dio, ma la loro vita è proprietà della wts perche da essa è plagiata e programmata .
      Cattivo esempio di quale popolo fai parte? Di quello che si salverà fra breve ad Armaghedon, o al popolo della realta e della coerenza in tutta onestà?

      Elimina
    2. Caro fratello @cattivo esempio (forse ti riferisci ai tuoi associati con questo
      titolo?). Se sei un appassionato di storia, come dichiari dovresti quanto meno
      uno straccio di prova di quello che dici. Crederti sulla parola ha lo stesso
      valore della WTS quando dice: "alcuni studiosi dicono" questa affermazione ti
      dice qualcosa? E poi, dovresti ricordare, visto che sei un appassionato che
      anche i Vangeli (anche quelli storia), insegnano ad essere bene educati e
      rispondere rispettosamente. Ho l'impressione che tu voglia solo attaccare. E
      poi dici che gli apostati siamo noi? Attento, che anche tu finirai per essere
      definito apostata dalla tua congrega... (Hai letto la mia piccola ricerca?)

      Elimina
  21. La ricordo bene: si chiama aggressione psicologica e funziona meglio quando è un branco a sferrarla verso una singola vittima. Lo scopo è demolire/assoggettare psicologicamente una persona aggredendo in modo diretto le sue idee e le sue affermazioni al di là di ogni ragionamento. Se le idee sono inattaccabili vale anche criticare i termini usati e se si finisce ad urlare allora è fatta... hai perso con te stesso e loro te lo rinfacceranno per sempre con espressioni di pietismo malcelato e isolamento sociale. È uno dei millemila motivi per cui me ne sono andato e tu cattivo esempio me l’hai ricordato. Non so se tu sia in buona fede e stai solo replicando ciò che per anni hai visto fare oppure maliziosamente hai deciso di maltrattare Corrado però ricorda che nel posto in cui hai deciso di vivere questo pessimo trattamento prima o poi tocca a tutti, nessuno escluso, anche i più fedeli persecutori assaggiano il veleno distruttivo del tradimento dei propri fratelli. Buena vida.

    franco rosso

    RispondiElimina
  22. Anziano dimessosi10 novembre 2019 10:58

    Per "cattivo esempio" appassionato di storia :

    ....potresti intanto a studiare il libro Proclamatore del Regno e l'annuario 1975 e notare che durante la "prima guerra mondiale "i TdG sono andati in guerra, poi leggere la storia dei Tdg mentre erano benedetti da Geova nella crescita in alcune nazioni erano poligami, poi leggere la Torre di Guardia dove dice che alti esponenti della classe dirigente sono caduti in Pedofilia Omosessualità e Scambio delle moglie, poi leggere la Torre di Guardia anni 50 dove la storia dei Tdg e contornata da continue lotte interne e scismi, poi ancora confrontare la Torre di Guardia degli anni 50 sulla storia dei TdG il libro Proclamatore del Regno e il-libro "Il regno è già una realtà" e notare la purga che hanno fatto eliminando tutto ciò che causava loro imbarazzo e li smascherava, in altre parole hanno riscritto la loro storia modificandola in modo che le nuove generazioni non riescono più a capire tutto ciò che le poteva classificare come una setta religiosa.

    RispondiElimina

Posta un commento

Lascia il tuo commento, se lo lasci in modalità anonima ricorda di mettere un nickname :-)