Le follie del Corpo Direttivo (di Matrix)

 


Articolo di Matrix
La servitù, in molti casi, non è una violenza dei padroni, ma una tentazione dei servi
                                       Indro Montanelli
L'Angelo alzò le spalle e, rivolgendosi a Gaétan:
 "Ahimè Monsieur-disse- non sono sorpreso di trovar poco credito presso di voi:mi hanno detto che vi siete urtato col cielo giudaico-cristiano, di cui sono originario".
"Signore-rispose Gaétan- non credo abbastanza in Geova per credere nei suoi Angeli".
"Signore colui che chiamate Geova in realtà è un demiurgo ignorante e volgare, chiamato Yaldabaoth".
"In questo caso, signore sono prontissimo a credere in lui. É ignorante, è limitato: la sua esistenza non è più una difficoltà per me. "Come sta?"
"Male! Noi lo rovesceremo il mese prossimo"
"Non vi lusingate, signore. Voi mi fate pensare a mio cognato Cuissart, che, da trent'anni, si aspetta tutte le mattine di apprendere la caduta della Repubblica..".(Dialogo tra l'angelo Arcade e Gaétan nel romanzo  La rivolta degli angeli di Anatole France)
Cari lettori del blog
È un piacere potervi scrivere nuovamente. Come la maggioranza di voi ho seguito con vivo interesse la cronaca nazionale degli scorsi 6 mesi e ho vissuto momenti di apprensione a causa della pandemia da Covid-19. A febbraio 2020 ha inizio in Italia quella che, a tutti gli effetti, resterà nelle pagine della narrazione collettiva del Paese, come una delle più gravi crisi sanitarie della storia non solo della nostra Repubblica ma anche del resto del mondo.Tra Febbrario e Marzo la narrazione del Coronovirus fagocita qualunque altra notizia e diviene il fulcro dell'informazione. Molti sono stati colpiti da questa malattia altri hanno visto morire un familiare od un amico. Eventi come questi, del tutto inaspettati,  hanno scosso le nostre vite spingendoci a fare delle riflessioni sulla fragilità dell’esistenza. All'interno di questo scenario purtroppo si è riacceso il delirio apocalittico di chi vede nella pandemia o in qualsiasi altro evento catastrofico un segno che la fine del mondo sta per giungere. Sono sicuro che i lettori di questo blog sono al corrente che la pandemia da Covid-19 ha toccato anche la comunità dei testimoni di Geova, cosi come siamo al corrente delle difficoltà che essi e alcune minoranze stanno affrontando in Russia e in altri paesi poco democratici dove sono oggetto di atteggiamenti ostili  da parte delle autorità governative. Tutti condanniamo fermamente tale condotta repressiva e speriamo presto in un cambiamento di rotta.Se  in alcuni  paesi dell’Europa dell’est in Asia o in Africa essi vengono presi di mira dalle autorità, nel mondo occidentale godono di un’ampia libertà. Ad avviso di chi scrive gli ordinamenti dei paesi dell’Europa occidentale dovrebbero valutare se non sia utile, in alcuni casi, utilizzare strumenti giurisdizionali per consentire l’evoluzione dei nuovi culti religiosi verso regole condivise di laicità,ponendo un freno ove sia necessario a quelle che vengono definite 'tecniche di proselitismo aggressivo'  molto spesso indesiderate, sempre nel rispetto della libertà religiosa e dell’autonomia confessionale. Sempre secondo il parere di chi vi scrive queste vicende e le continue notizie che vedono l'organizzazione dei testimoni di Geova coinvolta in scandali, perlopiù di natura sessuale, ha indotto il Corpo Direttivo e il reparto scrittori della Watchtower a stigmatizzare sempre di più comportamenti azioni e pensieri che essi definiscono apostati, dove per apostasia, come è ampiamente documentato dalle loro pubblicazioni, non si allude ad un allontanamento dagli insegnamenti cristiani cosi come esposto nelle Scritture ,ma si intende il dissenso aperto nei confronti dell'interpretazione che di questa dà il Corpo Direttivo dei testimoni di Geova che, per chi legge per la prima volta questo Blog, rappresenta il vertice dell'organizzazione. Sia nell'ultimo congresso che come sapete si è svolto tramite discorsi registrati nella sede mondiale dei testimoni di Geova e poi visionato in più settimane dalle comunità di fedeli sparse nel mondo, nel Broadcasting di settembre come in studi Torre di Guardia recenti, il Corpo Direttivo (da questo momento C.D.) si è scagliato a più riprese contro gli apostati colpevoli di diffondere informazioni false. Come da prassi essi si astengono dal scrivere quali siano queste false accuse limitandosi a "sparare nel mucchio" tentando così  di ridicolizzare anni di inchieste e studi approfonditi che hanno messo in luce le numerose incoerenze ed aporie del Movimento nonchè la mentalità oscurantista ed inquisitoria che pervade quasi tutti i loro scritti. Il C.D. non perde occasione per comunicare ai fedeli che il mondo di satana, composto da apostati e governi corrotti, li odia e tenta di ostacolarli usando stratgemmi di ogni genere, dalle fake news alle senteze di tribunali che li condannano. Mentre fanno ciò sorvolano sull'ostracismo spietato applicato nei confronti di coloro che hanno osato mettere in dubbio la veridicità e la coerenza di ciò che gli era stato insegnato e per questo sono stati espulsi. (La Torre di Guardia del 15/4 1988p.26 e la Torre di Guardia di Ottobre 2017 edizione per lo studio p.16)
A tale comportamento si accompagnano spesso accuse inconsistenti e capziose che non sfiorano mai nemmeno per un attimo le reali problematiche sollevate dagli "apostati". Se volessi abbassarmi al livello del reparto scrittori direi che sono abilissimi nel cosiddetto "chiagni e fotti" all'italiana. Vestire l'abito del martire e giocare a fare la vergine violata è uno dei passatempi preferiti dal C.D. che ad ogni piè sospinto ricorda ai fedeli che la fine è alle porte, che ora è il momento di essere più forti che mai e di respingere ogni ragionamento che potrebbe farli deviare dalla retta via. In poche parole si deve accettare la direttiva senza se e senza ma e se si hanno dubbi bisogna dissiparli. Questo atteggiamento non riguarda solo i fedeli in generale ma in special modo coloro che prendono la direttiva nelle congregazioni, cioè gli anziani i quali mai devono dubitare  delle disposizioni impartite dal Corpo Direttivo tramite le Filiali presenti sul territorio nazionale. In questo la comunità dei t.d.G. ricorda molto (con dei doverosi distinguo) la descrizione che la celebre scrittrice Hannah Arendt fece del suddito perfetto dei regimi totalitari e quella che fece di Adolf Eichmann in due saggi che hanno fatto la storia della politologia, La banalità del male e Le origini del Totalitarismo (il grassetto è mio)
Per dirla in parole povere, egli non capì mai che cosa stava facendo...Non era uno stupido; era semplicemente senza idee (una cosa molto diversa dalla stupidità), e tale mancanza d'idee ne faceva un individuo predisposto a divenire uno dei più grandi criminali di quel periodo. E se questo è "banale" e anche grottesco, se con tutta la nostra buona volontà non riusciamo a scoprire in lui una profondità diabolica o demoniaca, ciò non vuol dire che la sua situazione e il suo atteggiamento  fossero comuni.. Quella lontananza dalla realtà e quella mancanza di idee possono essere molto più pericolose di tutti gli istinti malvagi che forse sono innati nell'uomo. (La banalità del male)
Il suddito ideale del regime totalitario non è il nazista o il comunista convinto, ma l’individuo per il quale distinzione fra realtà e finzione, fra vero e falso non esiste
L'educazione totalitaria non ha mai avuto lo scopo di inculcare convinzioni, bensì quello di distruggere la capacità di formarne.
Le ideologie ritengono che una sola idea basti a spiegare ogni cosa nello svolgimento dalla premessa, e che nessuna esperienza possa insegnare alcunché dato che tutto è compreso in questo processo coerente di deduzione logica.(Frasi tratte dal Libro Le origini del Totalitarismo)
Parole che fanno il paio con quelle di Raymond Franz
I membri dell’Organizzazione [dei testimoni di Geova n.d.r] sono stati incoraggiati molto poco a usare la loro facoltà di pensare;
ma lo sono stati, invece, ad accettare e, in pratica, a memorizzare le informazioni ritenute necessarie dall'Organizzazione
sottomettendosi quasi automaticamente alle sue direttive. Essi sono costantemente scoraggiati dal porre domande, cosa che è invece molto importante ai fini della maturazione individuale, e questo perché ciò viene ritenuto una mancanza di fede, un segno di mancanza di rispetto verso il canale di comunicazione che Dio ha approvato."(Raymond Franz, Alla ricerca della libertà Cristiana, Prefazione)
Frasi che rispecchiano in pieno il reale pensiero dei t.d.G. Siamo tutti consapevoli che Eichmann fu un pericoloso criminale nazista condannato per aver deportato milioni di ebrei mentre i t.d.G. sono per la stragrande maggioranza brave persone in buona fede e mediamente intelligenti,anche se asintomatiche. Il nocciolo della questione tuttavia è un altro. Come descrive molto bene Hannah Arendt, sono gli individui ben intenzionate o fortemente motivati a compiere molto spesso gli errori più gravi e a commettere azioni sbagliate. Senza voler fare della psicologia spicciola la mia esperienza personale mi insegna che molto spesso si tratta di soggetti alienati in qualche modo dalla realtà, incapaci di gestirla o di affrontarla e per questo per quanto possano essere persone colte o preparate sotto certi punti di vista hanno bisogno di rifugiarsi in qualcosa che fornisca la risposta alle grandi domande della vita. A questo bisogno si unisce una totale incompetenza per quanto riguarda  discipline di tipo umanistico. Non credo di aver mai conosciuto un testimone di Geova esperto in lingue antiche come il greco ebraico o latino, tutte consoscenze necessarie se si vuole approfondire lo studio dei testi sacri. Uno dei pochi  era il professor Furuli, un testimone di Geova divenuto celebre per i suoi studi sulla Traduzione del Nuovo Mondo(la Bibbia usata dai t.d.G.) sulla cronologia biblica e da poco disassociato per le sue posizioni contrarie alla dottrina ufficiale, o almeno così sembra dato che non ho informazioni di prima mano disponibili. I t.d.G. credono che la corretta interpretazione della parola di Dio passi attraverso l'organizzazione dei testimoni di Geova la quale ha tutte le risposte. Queste sono state inculcate per decenni nella testa dei fedeli mercificando la speranza e agitando senza posa la 'carota' del Nuovo Mondo per poter usare 'il bastone' della disassociazione come mezzo di purificazione della congregazione dagli elementi dannosi. Essi sono pronti a fare qualsiasi cosa gli venga detta, anche se può apparire poco sensata o irrazionale.
In quel periodo l’organizzazione di Geova ci darà delle istruzioni che potranno sembrare poco logiche da un punto di vista strategico o comunque umano. Tutti dovremo essere pronti a seguirle, per quanto strane possano sembrarci, perché è solo così che potremo avere salva la vita. (La Torre di Guardia del 15/11 2013p.20;https://wol.jw.org/it/wol/d/r6/lp-i/2013846)
La loro  ideologia ha la pretesa non solo di essere in grado di  spiegare la storia dell'uomo alla luce di racconti ritenuti oramai allegorici dalla maggioranza degli studiosi (come il racconto della Genesi) ma di poter predire con esattezza il destino dell'umanità. E i fedeli purtroppo non riescono a distinguere tra finzione e realtà non avendo 'l'attrezzatura' culturale per poter controbattere a sciocchezze come 'la generazione sovrapposta' o lo 'schiavo fedele e saggio' non riuscendo a raccapezzarsi tra numeri date e calcoli astrusi usciti tutti dal 'cilindro' di Russel Rutherford Franz e del successivo Corpo Direttivo, tutti personaggi sprovvisti di una qualsivoglia  erudizione biblica esegetica o filologica capaci  con i loro scritti di trasformare  la Bibbia in un mediocre libro fantasy, uscito dalla penna di un allievo somaro di Tolkien. Ciò che il C.D. ha scritto sugli apostati è davvero grave e merita di essere ricordato. Non so se e quanti sono coloro che, non essendo mai stati testimoni di Geova, frequentano questo o altri blog affini. Spero vivamente che sempre più persone si interessino di un argomento che a conti fatti non è così lontano dalle loro vite.
Noi oggi non viviamo fra nazioni teocratiche in cui i membri della nostra famiglia carnale potrebbero essere sterminati da Dio e dalla sua organizzazione teocratica per apostasia, come era possibile ed era ordinato di fare nella nazione d’Israele, nel deserto del Sinai e nella terra di Palestina. “Uccidilo senz’altro; la tua mano sia la prima a levarsi su di lui per metterlo a morte; poi venga la mano di tutto il popolo; lapidalo e muoia, perché ha cercato di spingerti lungi dall’Eterno, dall’Iddio tuo, . . . E tutto Israele l’udrà e temerà e non commetterà più nel mezzo di te una simile azione malvagia”. — Deut. 13:6-11. Essendo circoscritti dalle leggi delle nazioni in cui viviamo ed anche dalle leggi di Dio mediante Gesù Cristo, possiamo agire contro gli apostati soltanto fino a un certo punto, vale a dire, conformandoci alle due serie di leggi. La legge dello Stato e la legge di Dio mediante Cristo ci proibiscono di uccidere gli apostati, anche se sono membri della nostra stessa famiglia carnale. Tuttavia, la legge di Dio esige che siano disassociati dalla sua congregazione, benché la legge dello Stato nel quale dimoriamo ci impone degli obblighi naturali di vivere sotto lo stesso tetto e di mantenere certi rapporti con tali apostati."(La Torre di Guardia, 15/01/1954, p.62;https://wol.jw.org/it/wol/d/r6/lp-i/1952848)
Da queste parole potrebbe quasi sembrare  che al Corpo Direttivo di allora dispiacesse di non poter mettere a morte i dissidenti. Scrivere "Noi non desideriamo uccidere il prossimo, riconosciamo il diritto di critica  e rispettiamo la libertà di ognuno di cambiare religione" sarebbe stato meno equivoco.
Supponiamo che un medico vi dica di evitare i contatti con una persona affetta da una malattia contagiosa e letale. Non avreste dubbi su ciò che il medico intende dire, e seguireste strettamente le sue raccomandazioni. Ebbene, gli apostati sono ‘mentalmente malati’ e cercano di infettare altri con i loro insegnamenti subdoli. (1 Tim. 6:3, 4) Geova, il grande Medico, ci dice di evitare i contatti con loro. Sappiamo cosa intende dire, ma siamo determinati a dare ascolto al suo avvertimento sotto tutti gli aspetti? Cosa comporta evitare i falsi maestri? Non li riceviamo in casa nostra e non li salutiamo. Rifiutiamo inoltre di leggere le loro pubblicazioni, di guardare programmi televisivi a cui essi partecipano, di visitare i loro siti Internet, e di lasciare i nostri commenti sui loro blog. Perché assumiamo questa ferma posizione? Per amore.(La Torre di Guardia 15/7 2011,pp. 15-19; https://wol.jw.org/it/wol/d/r6/lp-i/2011524?q=apostati+malati&p=par)
Definire qualcuno mentalmente malato perché a seguito di serie riflessioni è giunto a conclusione opposte rispetto alle nozioni acquisite all'interno dell'organizzazione è irricevibile da qualsiasi punto di vista si vuole vedere la questione. A bene vedere, secondo i parametri esposti, è  proprio il C.D. ad essere 'mentalmente malato' dato che  ha cambiato idea praticamente su tutto nel corso degli anni. Solo che quando si tratta di loro stessi questa attitudine non è definita apostasia ma 'luce progressiva' o 'cibo a suo tempo'.
Come la cancrena, i ragionamenti apostati non sono altro che mezzi per diffondere rapidamente la morte spirituale. E, dal momento che i componenti della congregazione sono come un corpo, c’è il pericolo che altri possano essere infettati. Se colui che diffonde insegnamenti apostati non può essere ristabilito spiritualmente con l’uso amorevole ma fermo del balsamo della Parola di Dio, forse non resta che ricorrere all’amputazione (alla disassociazione) di questo membro per proteggere le altre membra del corpo. (Confronta Tito 1:10, 11). Non fatevi infettare dalla mortale cancrena spirituale!” (La Torre di Guardia del 15/3 1986pp. 10-15; https://wol.jw.org/it/wol/d/r6/lp-i/1986203?q=apostati+cancrena&p=par)
Una speranza viva ci permetterà di opporci agli apostati e ai loro “discorsi vuoti”, che sono come cancrena” (La Torre di Guardia del 13/4 2013pp.7-11; https://wol.jw.org/it/wol/d/r6/lp-i/2013283?q=apostati+cancrena&p=par)
Perciò, chi dubita al punto di diventare apostata si erge a giudice. Pensa di capire meglio dei suoi conservi cristiani, meglio anche dello “schiavo fedele e discreto”, grazie al quale ha imparato gran parte di quello che sa, se non tutto, riguardo a Geova Dio e ai suoi propositi. Egli comincia a manifestare uno spirito di indipendenza, e diviene “di cuore orgoglioso . . . qualche cosa di detestabile a Geova”. (Prov. 16:5) Alcuni apostati pensano addirittura di saperne più di Dio per quanto riguarda l’ordine degli eventi nello svolgimento dei suoi propositi. Altre due cause di apostasia sono dunque l’ingratitudine e la presunzione. — II Piet. 2:10b-13a…Dopo aver ceduto a opere della carne come “inimicizie, contesa, gelosia, eccessi d’ira, contenzioni, divisioni, sette”, spesso gli apostati cadono vittime di altre opere della carne come “ubriachezze”, “condotta dissoluta” e “fornicazione”. (Gal. 5:19-21) Pietro ci mette in guardia contro quelli che “disprezzano la signoria”, sfidando l’ordine teocratico, che “parlano ingiuriosamente” di coloro ai quali sono affidate responsabilità nella congregazione cristiana, e perciò ‘abbandonano il sentiero diritto’. Pietro dice che le loro “condizioni finali son divenute peggiori delle prime”. (Torre di Guardia del 15/1 1981,pp.17-22; https://wol.jw.org/it/wol/d/r6/lp-i/1972047?q=fede+nuziale&p=par)
In questi articoli gli ex testimoni vengono definiti come cancrena qualcosa da evitare come una malattia infettiva. Non contenti di queste volgarità riescono addirittura a scrivere che i fuoriusciti diventano degli ubriaconi immorali e viziosi. Come si possono scrivere articoli di tale sorta e poi prendersela con chi cerca di smascherarli?
Quando ho deciso di scrivere questo articolo Eliseo mi ha giustamente fatto notare che non vi era nulla di sensazionale nel sentire un testimone di Geova dire che gli apostati sono da evitare.Dopotutto sono pressochè certo che i lettori di questo blog cosi come la maggioranza degli ex t.d.G. conosce alla perfezione il pensiero dell'organizzazione in merito. Alcuni che non sono mai stati t.d.G. e che leggono le ragioni dell’una e dell’altra parte possono farsi un idea distorta della questione, derubricando il tutto come una scaramuccia tra ex-parrocchani. Spesso mi sono imbattuto in commenti piuttosto sussiegosi da parte di persone, anche piuttosto colte ,che accusano gli ex geovisti  di essere intolleranti, poco equilbrati, animati da odio e amarezza a causa di vicende personali  e quindi non in grado di compiere un analisi lucida e puntuale. Purtroppo molto spesso a questa considerazione segue una narrazione fantasiosa che vede i t.d.G. come una delle tante confessioni cristiane composta perlopiù da brave persone, religiose e rispettose delle leggi che non hanno altro interesse se non quello di vivere secondo i dettami di Cristo. Se questo potrebbe valere per i fedeli sono quasi certo che non è applicabile al Corpo Direttivo. Se non contribuiamo a tenere viva la memoria di ciò che i t.d.G. hanno detto e fatto nell’arco di tutto la storia,  tra qualche anno sembrerà che non sia accaduto nulla. Nessuno parlerà più delle loro campagne negli anni 20 del secolo scorso contro i vaccini e contro la medicina, il loro assurdo divieto(poi ritirato) contro la donazione e il trapianto di organi che oggi molti t.d.G. internauti negano essere mai stato in vigore dato che a parer loro non fu mai espresso un divieto categorico. Argomentazione insostenibile come ci rivelano le pubblicazione scritte dal 1970 e il 1980, tutte contrarie all’uso degli organi nei trapianti e dove la parola cannibalismo in relazione a questi ricorre spesso(Torre di Guardia 8/9 1974 pp. 17-24; https://wol.jw.org/it/wol/d/r6/lp-i/101974207?q=trapianti+d%27organi&p=par#h=48); Torre di Guardia 15/3 1968pp.190-192; https://wol.jw.org/it/wol/d/r6/lp-i/1967845?q=trapianti&p=par; Torre di Guardia 8/9 1974 pp. 17-24; https://wol.jw.org/it/wol/d/r6/lp-i/101974207?q=trapianti+d%27organi&p=par#h=48)
Nessuno o quasi darà più importanza alle vittime degli assurdi insegnamenti di quest’organizzazione religiosa, vittime sacrificate sull’altare di un Dio che essi credono di rappresentare. Vittime di  abusi sessuali  umiliate da i loro stessi aguzzini a cui è stato dato il permesso di interrogarle all’interno di quella grottesca e aberrante disposizione, inesistente nella Bibbia, a cui il C.D. ha dato un nome degno delle vestigia medievali che la caraterizzano, “comitato giudiziario”. Vittime che non hanno avuto giustizia perché essi non avevano a disposizone “due testimoni” cosi come prescrive l’Antico testamento, per poter  giudicare. (http://www.bbc.com/news/uk-40719773;https://www.theguardian.com/world/2017/jul/26/jehovahs-witnesses-criticised-over-handling-of-child-abuse-case;http://www.manchestereveningnews.co.uk/news/greater-manchester-news/jehovahs-witnesses-criticised-charity-commission-13391368;http://www.thirdsector.co.uk/jehovahs-witnesses-guilty-serious-safeguarding-failings/governance/article/1440568)
Nessuno o quasi si ricorderà più delle invettive deliranti lanciate contro tutte le altre confessioni religiose, chiesa cattolica in testa, responsabile di ogni spargimento di sangue-dimenticandosi di citare la puliza etnica voluta da YHWH nell’Antico Testamento ai danni dei popoli stranieri colpevoli di adorare un altri dèi-responsabile del comunismo(“le pubblicazioni della Torre di Guardia hanno esposto ripetutamente che la Chiesa Cattolica Romana è chiaramente colpevole del comunismo nei Paesi prevalentemente cattolici come Polonia, Italia e Francia.” Torre di Guardia del 15/4 1956p.243; https://wol.jw.org/it/wol/d/r6/lp-i/1955804?q=chiesa+cattolica+colpevole&p=par) e indirettamente dello sterminio degli ebrei ,omettendo ovviamente  di citare tutti i cattolici, sacerdoti compresi, che hanno perso la vita opponendosi  al nazismo (vedi Svegliatevi dell’8 Agosto 1987 p.28; https://wol.jw.org/it/wol/d/r6/lp-i/101987570)
Nessuno si ricorderà del loro vergognosi attacchi alla comunità omosessuale, definita come un covo di pedofili  incalliti nell’articolo della rivista Svegliatevi  del 22/11 1982,pp.5-6;(https://wol.jw.org/it/wol/d/r6/lp-i/101982442?q=falchi+polli&p=par)in cui essi cavalcano con gaudio l’onda omofoba che nello scorso secolo ha attraversato a più riprese glli Stati Uniti sostenendo le stesse becere argomentazioni dei 'cugini' fondamentalisti americani con cui troppo spesso e a loro malgrado i t.d.G si trovano d’accordo. Si legga anche solo a titolo di esempio ciò che scrivevano sulla rivista Svegliatevi del 22/3 1984pp.4-5 (https://wol.jw.org/it/wol/d/r6/lp-i/101983842?q=epidemia+omosessuali&p=par) o nella Torre di Guardia del 1/2 1975pp.70-72 (https://wol.jw.org/it/wol/d/r6/lp-i/1974601) in cui gli omosessuali  vengono sostanzialmente definti dei viziosi che non vogliono essere “normali” perchè non manifestano la volontà di cambiare per piacere a Dio o ancora in articoli dal tono vagamente minaccioso come quello della Svegliatevi 8/12  1976 pp.8-12(“La veduta che la maggioranza ha dell’omosessualità gli creerà[agli omosessuali] seri problemi.” https://wol.jw.org/it/wol/d/r6/lp-i/101976402) in cui vengono dipiniti senza distinzioni come infelici, senza futuro, dai modi lascivi e lussuriosi senza speranza e non in grado di avere relazioni amorose stabili(“Come ogni omosessuale.. sente che la sua vita è vuota e senza speranza. Di rado esistono fra loro relazioni durature e basate sulla fiducia, qualcosa che sia pure assomigli alla sicurezza.”)
Tra qualche anno magari i testimoni di Geova sosterranno di non aver mai scritto articoli discriminatori e imbarazzanti sugli omosessuali e troveranno chi darà credito a questa asserzione basandosi su pubblicazioni recenti. Non ci si ricorderà del tentativo di screditare il lavoro di scienziati evoluzionisti i cui scritti venivano artatamente amputati per fargli dire ciò che essi mai hanno detto e ridicolizzare cosi la teoria darwinista basata sulla selezione naturale e non sul caso( leggere a titolo di esempio la citazione di una frase nel noto scienziato evoluzionista Richard Dawkins riportata nel libro “Evoluzione” edito dai t.d.G. a pagina 39, e confrontarla con quella originale contenuta nella prefazione del libro di Dawkins “il gene egoista” )
Forse tra non molto provvederanno anche a rimuovere alcuni contenuti nella loro biblioteca online, mettendo a disposione solo articoli  meno compromettenti, cosi da permettere al C.D. di potersi rifare una verginità religiosa cancellando con un colpo di spugna anni di articoli ignobili, di  profezie mai avverate,  di paralleli biblici senza senso, di fallimenti e di bugie. Forse lo faranno o forse non ne avranno bisogno dato che gli unici che studiano le loro pubblicazioni più datate sono appunto gli ex testimoni di Geova. Le nuove leve all’interno dell’organizzazione non sanno nulla di tutto ciò ne sembrano essere interessati a comprendere il mondo in cui vivono. Si accontentano di vedere video e film basati su storie bibliche(molto spesso ricreate con opportuni accorgimenti volti a far credere che gli antichi israeliti fossero d'accordo con l'attuale Corpo Direttivo).Chi si ricorderà dei sette tempi del libro di Daniele,dei 1260 giorni di cui parla l’Apocalisse di san Giovanni(per inciso secondo i t.d.G. è il periodo di tempo che va dal 1914 al 1919) o dei 1290 giorni nell’Apocalisse?( inziati  secondo le loro pubblicazioni nel 1919 mentre i vertici del Movimento scontavano una pena nel penitenziario federale di Atlanta e contemporaneamenete in Europa  veniva creata la Lega delle Nazioni voluta dal presidente Wilson dopo la fine della prima guerra mondiale, culminati esattamente il 10 settembre del  1922 quando gli ex galeotti appena liberati tengono un assemblea a Cedar Point negli Stati Uniti; Libro Il Nostro prossimo governo mondiale: il Regno di Dio;https://wol.jw.org/it/wol/d/r6/lp-i/1101977028#h=38:580-43:281)
Forse tra qualche anno quest’organizzazione tenterà di cambiare volto, assumerà altri connotati e magari nell’arco di 20 anni non saranno più i testimoni di Geova che conosciamo e che abbiamo conosciuto. Io, come tutti voi credo, sento l’obbligo morale di non dimenticare. Quano il Corpo Direttivo scrive che gli ex testimoni di Geova mentono, sento l’obbligo di ricordare tramite le loro stesse pubblicazioni, che sono loro a mentire e lo fanno da più di un secolo.  Sento l’obbligo morale di ricordare a coloro che ingannano, che tentano di nascondersi dietro una facciata di amore compassione ed unità che non possono ingannare anche noi e che lotteremo per far emergere tutto ciò che essi tentano di gettarsi alle spalle, comprese le vittime che i loro insegnamenti e il loro cristianesimo artificiale continuano a mietere.

Non esiste delitto, inganno, trucco, imbroglio e vizio che non vivano della loro segretezza. Portate alla luce del giorno questi segreti, descriveteli, rendeteli ridicoli agli occhi di tutti e prima o poi la pubblica opinione li getterà via. La sola divulgazione di per sé non è forse sufficiente, ma è l'unico mezzo senza il quale falliscono tutti gli altri (Joseph Pulitzer)

Commenti

  1. Bravo Matrix,un eccellente ed esaustivo spaccato di verità sulla WT e il CD.
    Le constatazioni che hai fatto non fanno una piega e toccano nel vivo delle incongruenze
    di tutto l'apparato dei Testimoni di Geova.
    Lo dico e lo scrivo per cognizione di causa,dopo una vita spesa o forse buttata,per fare i meri interessi solo della WT.
    Come mi disse a me il procuratore militare,prima di darmi la condanna per essermi rifiutato di prestare il servizio militare, "Se c'è un Dio ti punirà",quella frase non lo mai scordata e spero tanto che si possa applicare a tutta l'apparato burocratico della WT,per aver giocato con la vita delle persone.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alex non ti buttare così giù!
      Se hai fatto qualcosa con la consapevolezza che in qualche modo aiutavi qualcuno in fondo fa meno male.
      Certo da fastidio rendersi conto che non esiste una "organizzazione di Dio" all'inizio, ma per me è stato invece liberatorio, in quanto da sempre contrario alle loro centinaia di regoline assurde, sebbene il core morale di principi a cui si sono ispirati per me continua ad avere un valore immenso.
      Credo che quando abbiamo avuto occasione di aiutare sinceramente qualcuno motivandolo a liberarsi dell'alcool o della droga, o anche solo a provarci, in qualche modo ci siamo avvicinati al modo di pensare di Gesù che era pronto ad aiutare.
      Io no riesco ad avere questo astio per la WTS in fondo alcune cose positive le ho imparate.
      Certo fa scalpore comprendere come si comporta doppiamente, in modo propagandistico, ma in questo dovresti sentirti fortunato che hai capito per tempo.
      La vita è ancora lunga.
      Almeno lo hai capito molto prima di molti altri e ci hai messo il cuore!

      Elimina
  2. 90 minuti di applausi (cit.) :-)

    RispondiElimina
  3. Tutte cose che noi sappiamo bene, ma hai fatto benissimo Matrix a tracciare quest'impietoso dipinto della follia del CD e di coloro che li idoleggiato.
    Anche a me spesso è capitato di essere apostrofata da buonisti superficiali, i quali leggono rabbia dove invece c'è denuncia.
    Questa organizzazione è così viscida che riesce a imbonire il sentire comune.
    Perciò non bisogna mai smettere di denunciare, mostrare, spiegare, scrivere.
    Chi tace è complice.

    RispondiElimina
  4. Verissimo Matrix, non bisogna permettere a quei falsi maestri di insabbiare o eliminare le finte promesse e le false dottrine che hanno spacciato come sapienza divina per anni.

    RispondiElimina
  5. Bellissima esposizione di un'organizzazione che si trova a migliaia di anni luce lontana dallo Spirito Santo di Dio,organizzazione che ha saputo e sa fare solo del male come l'ultimo video di Morris che si arroga il diritto di far fuori con un cerino tutti i nemici di Geova e gli spregevoli spostati,sono felice di essere uscita due anni fa .ora ho la pace nel cuore.
    Dafne.

    RispondiElimina
  6. Complimenti per l'articolo ultra esaustivo!

    RispondiElimina
  7. Complimenti Matrix per l'articolo.

    RispondiElimina
  8. sarebbe bello vedere i filmati senza tagli... chissà quante volte Morris si è bruciato le dita.
    A parte che con tutto l'alcool che beve.. poteva fare la fine di Mangiafoco !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda questo giulio, mi raccomando attiva l'audio!
      https://twitter.com/cordsscourge/status/1311293068256129024?s=21

      Elimina
  9. Se la chiesa cattolica avesse usato esattamente lo stesso metodo sul apostasia della WT , NESSUN CATTOLICO SAREBBE DIVENTATO TDG , ricordo bene quando andavamo in predicazione e fuori dalla porta trovavamo scritto : TDG non bussate a questa porta , oppure c"era chi ci diceva , che il loro prete non voleva che parlava con noi , o chi addirittura ci ha detto che eravamo apostati della fede cattolica cristiana ,,,,,,,ma erano solo situazioni isolate, ,, perchè se fosse stata generalizzata, probabilmente di tdg oggi nel mondo sarebbero l 80%in meno.

    RispondiElimina
  10. Miamei & Company6 ottobre 2020 07:29

    @ Matrix grazie per l'impegno di aver redatto l'accurato post.
    Le informazioni hanno dimostrato chiaramente le contraddizioni del CD/JW/WTS con le sue stesse pubblicazioni smontando la sua credibilità , e, evidenziando gli sterili insegnamenti con regole senza morale civica e spirituale.

    Antony Morris senz'altro per conto anche di altri membri del Corpo Direttivo JW nel discorso dell'adorazione mattutina di fine settembre, mentendo si è permesso di dire che i nemici e gli apostati dei testimoni di Geova sono i fuoriusciti e coloro che stanno fuori all'organizzazione, mentre è di fatto il CD/JW e chi lo sostiene ad essere i veri apostati e nemici dei suoi fedeli, abusando della loro buona fede.

    Il CD JW con le tecniche di persuasione e manipolazione del linguaggio (stile della raffinata scuola americana) ha sempre attribuito ad altri quello che loro stessi sono e fanno, sviando e spostando le loro colpe e responsabilita su altri.
    Le vittime delle regole della setta dei JW/WTS, grazie a chi si attiva per fare informazione stanno ottenendo una qual forma di giustizia e riscatto da sensi di colpe che non hanno ragione di vedersi attribuiti , e non ci si puo sentire in colpa per aver seguito la propria coscienza e legittime scelte di vita in piena libertà individuale come gli concede la Carta dei Diritti Umani, la Costituzione e lo stesso Statuto della CCTDG/WTBTS .

    L'ignoranza rende l'uomo schiavo, mentre la conoscenza rende l'uomo libero di decidere come utilizzare la propria libertà.
    Buona vita a tutti


    RispondiElimina
  11. ......senza nulla togliere a nessuno ma caro Matrix ma perché non scrivi più spesso post in questo blog.
    Davvero complimenti.
    Anziano dimesso

    RispondiElimina

Posta un commento

Lascia il tuo commento, se lo lasci in modalità anonima ricorda di mettere un nickname :-)