BIBBIA E BIGLINO


Ci siamo!
È giunto il momento!
Per tutti gli appassionati al tema (che non apprezzeranno questo post), parliamo una volta per tutte di Biglino
Perché parlarne su questo blog?
Da più di un ex TdG mi è capitato di sentire parlare di lui. Qualcuno lo osanna persino come artefice del proprio risveglio. Personalmente non ritengo che meritasse un articolo dedicato, ma dato l’interesse generale, credo che almeno un post si possa spendere. Non di più.
Credo che la nostra esperienza in una setta altamente manipolativa, come la WTS, ci abbia insegnato quanto sia importante andare davvero a fondo nelle cose per evitare di farsi ingannare nuovamente da spacciatori di verità
Manuel Ceccarelli, dell’Università di Genova, definisce quella sviluppata da Biglino una “quasi-religione”. 
Questa definizione, a mio avviso, non è così esagerata. Biglino ha una sua quasi-dottrina, i suoi quasi-dogmi, i suoi “quasi-testi-sacri”, i suoi quasi-seguaci.
Cari amici, non ci giro tanto intorno: Biglino è tanta fuffa e poca sostanza
Egli è capace di inserire in un solo discorso di pochi minuti (o in poche pagine di un suo libro) una tale quantità di inesattezze e falsità che per qualsiasi persona risulta letteralmente impossibile esaminarle una ad una.
Ho deciso perciò di focalizzarmi su quello che lui stesso definisce un aspetto centrale delle sue speculazioni: il “corretto” intendimento del termine Elohim.
Questa è la colonna portante della biglino-dottrina, in quanto gli permette poi di sbizzarrirsi con mille altre capriole mentali.
La biglino-dottrina sostiene che nella Bibbia non si parli di un solo Dio ma di tanti diversi Elohìm (letteralmente “dèi”, il suffisso “-im” in ebraico forma il plurale maschile, come nelle parole “nefilim”, “urim e tummim”, eccetera), creature aliene che fungevano da giudici e legislatori degli uomini. Tutto questo perché Elohìm è un plurale e letteralmente significa dèi.
Amici biglinisti, come abbiamo più volte detto in questo blog, possiamo far dire a un testo quello che vogliamo se usiamo un po’ di fantasia e argomentiamo con un po’ di chiacchiere.
Biglino adesca i suoi seguaci facendo furbescamente uso di citazioni (parziali) di dizionari biblici, citando (parzialmente) passi biblici e tralasciandone altri che inficerebbero le sue teorie, raccontando vere e proprie bugie su presunti reperti archeologici (sbagliando datazioni, luoghi di ritrovamento, luoghi di conservazione) e inserendo nei suoi testi decine di frasi ipotetiche (“se...”, “ipotizziamo che...” e così via).
La trave portante del biglinismo è una trave di pasta frolla. Le argomentazioni a sostegno della versione biglinista, che vorrebbe intendere Elohim come un sostantivo che si riferisce a più dèi, fanno quasi sorridere per la loro superficialità.
Allora, cominciamo.
Elohimletteralmente significa “dèi”. Vi risparmio i pipponi linguistico-etimologici, le affinità con l’accadico, le altre lingue semitiche e così via. Sul web trovate sufficienti enciclopedie e dizionari biblici a piacere per scoprire tutto ciò.
Un qualunque studente di ebraico al primo anno vi dirà che nel caso di Elohimsi tratta di un pluralis excellentiaesimile al maiestatis, ovvero il plurale di maestà che si usava (e talvolta si usa ancora) in italiano per mostrare riverenza all’interlocutore: per es. “scrivo a Voi, Magnifico Rettore”, oppure “come state, Vostra Altezza?
Voi, Vostra. Ma l’interlocutore è uno solo: il rettore, il Re, e così via. Allo stesso modo è fuori discussione che Elohimsia uno solo, il Dio di Israele.
Il grammatico ebreo Gesenius commenta:
Alla stessa classe (e probabilmente formata sull'analogia di elohim) appartengono i plurali kadoshim, che significa "il Santissimo" (solo di Yahweh, Osea 12: 1, Proverbi 9:10, 30: 3 - cfr. El hiym kadoshimin Giosuè 24:19 e il singolare aramaico "L'Altissimo", Daniele 7:18, 22, 25) e probabilmente teraphim (di solito presi nel senso di penati), l'immagine di un dio, usata soprattutto per ottenere oracoli. Certamente in 1 Samuele 19:13, 16 è prevista una sola immagine; nella maggior parte degli altri luoghi può essere intesa una singola immagine; solo in Zaccaria 10: 2 viene preso naturalmente come plurale numerico.”
La lingua ebraica è piena di questi casi, nomi al plurale: BaalimAdonimShaddai, e così via, in cui il riferimento è ad un singolare. Per esempio si parla di “El Shaddai” che letteralmente si dovrebbe tradurre “dio (singolare stavolta, non Elohim) onnipotenti (plurale)” (vedi Esodo 6:3).
Ma abbiamo anche “zekunim” (la vecchiaia) o “neurim” (“il tempo della giovinezza”), “hayim” (vita), “rahamim” (misericordia).
Nella maggioranza dei casi inoltre, Elohim(come negli altri plurali di eccellenza) è seguito da forme del verbo al singolare.
Prendiamo, exempli gratia, il primo versetto biblico: Genesi 1:1.
In principio Dio creò i cieli e la terra
Riportiamo parola per parola questo versetto:

In principio
בְּרֵאשִׁ֖ית(bə·rê·šîṯ)
Preposizione + Nome - femminile singolare

Dio
אֱלֹהִ֑ים(’ĕ·lō·hîm)
Nome - maschile plurale

Creò
בָּרָ֣א(bā·rā)
Verbo - Perfetto - terza persona maschile singolare

I cieli
הַשָּׁמַ֖יִם(haš·šā·ma·yim)
Articolo + Nome - maschile plurale 

E
וְאֵ֥ת(wə·’êṯ)
Congiunzione

La terra
הָאָֽרֶץ׃(hā·’ā·reṣ)
Articolo + Nome - femminile singolare

Come si nota, fin dal primo versetto, il testo biblico inficia la visione biglinista. Infatti letteralmente il testo direbbe “in principio gli dèi (Elohim) creò i cieli e la terra”. 
Come in questo, in innumerevoli altri casi avviene lo stesso. Quando questo accade, l’ufologo torinese gioca l’asso di briscola: il testo biblico è stato manipolato dagli uomini e dagli alieni in un complotto per il potere.
Qui però occorre far pace con il proprio cervello. O la Bibbia è manipolata dagli alieni e quindi la lasciamo stare perché semplicemente totalmente finta, inaffidabile e incomprensibile, oppure, se facciamo il gioco di cercare di capire cosa dicano i testi, stiamo alle regole del gioco.
Non possiamo prendere solo i versetti che ci fanno comodo tralasciando gli altri duemila perché manipolati (quando? come?), ritagliare parti di dizionari biblici che ci fanno comodo trascurando il resto e il contesto, condire il tutto con citazioni finte (“molti filologi dicono...” ma chi???), visioni aprioristiche, dogmi non provati e pensare di vendere il tutto come verità. 
Non c’è molto altro da dire.
Venendo meno la pluralità di dèi israeliti, viene meno tutta l’impalcatura aliena biglinista.
Se poi decidiamo di cedere al fascino di una dottrina solo perché è diversa, perché fa cool, o perché ci sembra che potrebbe lontanamente essere plausibile, questa è una nostra scelta. Ma fate attenzione.
Biglino è semplicemente un saggista autodidatta (poco saggio e molto auto, a mio parere). 
  • Non è un biblista
  • Non è un ebraista
  • Non ha alcun titolo di studio accademico
 I suoi libri sono più affini al genere sci-fi che a quello religioso. Questo non significa che, tra i mille pezzetti che inserisce nei suoi collage, non vi sia nulla di vero. Sarebbe alquanto difficile collezionare tutte cose false. Ma la disonestà intellettuale è così grande che, prima di aderire alla sua quasi-religione, forse occorrerebbe valutare se usare il proprio tempo e le proprie risorse per qualcosa di più concreto. A meno che non lo si faccia per divertimento. 
Allora sì, condivido: a tratti, Biglino è troppo divertente!
Eliseo

Commenti

  1. È la copia di un certo giornalista di nome Panzironi, il quale è stato poi attaccato dai media e da medici stessi in campo alimentare. Anch'egli non ha titoli accademici di tipo alimentare, ma presente sempre in una trasmissione televisiva motiva le persone in studio a seguire le sue teorie, dimostrate a furia di testimonianze che sarebbero la prova del suo genuino insegnamento. Comunque, a parte questa tesi che non ci interessa, il signor Biglino, come hai detto tu stesso, non avendo alcun titolo insegna cose che non stanno ne in cielo ne in terra. Ma giusto perchè va contro la chiesa (è vero che era il suo traduttore o cose del genere?), molti sono divenuti se non suo seguaci suoi simpatizzanti. Francamente di lui non condivido una sola parola, primo per come si pone e secondo perchè non ha le basi per parlare. Da ultimo i riferimenti agli alieni ha qualcosa di favolistico, ma coloro che credono a questo mondo riescono facilmente a collegarlo. Che dire, un individuo che per certi versi potrebbe configurarsi nel demonio più che un portatore di verità, dato che mi sembra rivelarsi un anticristo. Satana ha molti suoi servi, e credo che questo gentile signore, dalle buone maniere, non differisce da tanti altri che vengono in rappresentanza di questa figura. Ognuno poi può trarre le proprie conclusioni.

    RispondiElimina
  2. Post da incorniciare. Vorrei dire solo il mio parere. Dalle informazioni che si hanno in rete risulterebbe che non abbia una laurea in lingue antiche. Mi sembra che abbia il diploma classico e una cultura da autodidatta. Io personalmente mi affiderei piuttosto a studiosi veri e laureati piuttosto che a lui. Alcuni dicono a sua difesa che abbia lavorato per le edizioni san Paolo. Ebbene che ruolo aveva?
    Se doveste fare una causa penale vi affidereste ad un avvocato iscritto all'albo, oppure a un diplomato che ha sostenuto solo alcuni esami universitari?
    Supponiamo che il diolomato abbia frequentato comunque uno studio legale. Vi affidereste comunque a lui? Io sinceramente no.
    Nel momento in cui il biglino si certifica a livello universitario, probabilmente mi degnerò di ascoltarlo. Per caso ho seguito un paio di video, e ho subito capito che è solamente una macchina commerciale. Poi ognuno è libero di credergli.
    Grazie per la vostra attività informativa.
    Giobbe24

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordo con te, Anonimo, nel definire eccellente il post di Eliseo. Vorrei però esprimere il mio parere su una tua affermazione. Premesso che, diversamente dalla WTS, sono più che favorevole all'istruzione universitaria, non riterrei meno valido il post di Eliseo se sapessi che ha solo la licenza media, così come non riterrei più valide le asserzioni se fosse plurilaureato. A mio avviso è sempre valido il consiglio biblico :"Accertatevi di ogni cosa", senza pregiudizi..

      Elimina
  3. poi in un video il biglino difende i Tdg sostenendo che Geova è la giusta traduzione. Mi sono cadute le braccia e addio biglino. Comunque penso che a livello economico è da studiare. Di sicuro vende libri alla grande. A livello accademico ..... meglio ascoltare chi ha studiato presso un'università.
    Giobbe24

    RispondiElimina
  4. Indubbiamente, bisogna sempre stare attenti a non dare troppa credibilità a nessuno, in particolare nei confronti di chi fa business di quello che propina o insegna.
    Una cosa però, al di là della disquisizione sul termine Elohim ha scosso la mia fede in quello che doveva essere il dio del testo ebraico, e cioè tutti i crimini di guerra, i genocidi e gli infanticidi che lui stesso avrebbe comandato di fare agli israeliti.
    Ecco, forse su questo tipo di tematiche si fonda anche il successo del Biglino, che è riuscito (dicendo cose già dette da altri tra l'altro) a gettar luce sulle ombre (scusate il gioco di parole) di quel dio che tutto pareva d'esser ma di certo non "misericordioso e clemente".
    Addirittura lo stesso Biglino in alcune occasioni ha proposto di aprire un fascicolo con valore retroattivo contro lo stesso YHWH, per condannare le aberrazioni di cui si è macchiato,come l'uccisione selettiva di bambini maschi tenendo in vita le bimbe e le ragazze vergini, e lo sterminio di intere tribù o popoli come gli amalechiti e quant'altro.
    Non mi reputo un sostenitore di Biglino, anzi, sono convinto anch'io che lui furbescamente cerchi di guadagnare a spese della credulità popolare, ma per amore della verità sono convinto anche che non si possono tralasciare temi scomodi o difficili da "digerire" per chi ancora in quel dio fiducia ripone.
    Detto questo, ringrazio per aver aperto un argomento particolarmente scomodo e che divide l'opinione generale in più fazioni. Resto aperto ad ogni possibile riflessione sul caso in questione...

    RispondiElimina
  5. Quanti venditori di fumo ....speriamo di non cadere dalla padella alla brace ! Chiedo scusa al conduttore (si dice così ?)del blog ma la mia famiglia ha appena avuto una spiacevole esperienza in campo sanitario (DAT) e vorrei condividerla perché importante .la mia consuocera di 87 anni è stata ricoverata in terapia intensiva , situazione critica , i medici sono stati molto bravi e collaborativi ma quando hanno visto il DAT si sono messi le mani nei capelli : il problema NON è stato il rifiuto del sangue e delle sue parti ma la volontà espressa al PUNTO 3 Lettera A che recita : non voglio che la mia vita venga prolungata se c'è la ragionevole certezza medica che le mie condizioni sono senza speranza .in pratica la dichiarazione è stata formulata male e lasciata così se il paziente ha un infarto e deve essere rianimato tramite un macchinario , o anche per altre situazioni , siccome è un paziente con valori ematici critici qualunque tentativo di intervenire stando alla dichiarazione sarebbe vietato .il fratello del comitato sanitario giustamente si è allarmato e ha detto che avrebbe fatto presente la cosa al comitato( anche lui aveva siglato lo stesso punto) abbiamo consultato altri medici e ci hanno confermato che la dichiarazione fatta in quel modo è un pericolo per il paziente , ci hanno anche consigliato di rifarla privatamente facendoci guidare da un medico legale che potrà stilare al meglio la dichiarazione .
    Poi ci dicono che se un nostro figlio vuole studiare per fare il medico è meglio che faccia l'infermiere BAH!mi scuso di nuovo per essere andata fuori tema ma non sapevo come fare altrimenti un saluto a tutti

    RispondiElimina
  6. Il fatto che Biglino non possegga titoli accademici di per se non ha relazione con le informazioni che propala. Galileo non era laureato e nemmeno Steve Jobs. Il problema è che sta nel fatto che li millanta e non fa nulla per negare chi lo adula come accademico. L’altra faccia del problema sta nel fatto che oggi la gente ha fame e ha bisogno di Biglini & CO per apparentemente calmare il loro desiderio. Biglino da loro la pappa perfetta. Colorata, dolce, informe o meglio somigliante a tutto, pronta senza sforzo. Gli anglosassoni la definiscono skin deep, superficiale. Volete vedere un Biglino? Eccovi accontentati. Guardare questo video sino alla fine e ... non servono spiegazioni.
    Buona visione
    Corrado
    https://m.youtube.com/watch?v=ZjhJ5KMWJbQ

    RispondiElimina
  7. Ok biglino dirà un sacco di cavolate ,..... ma i teologi sono così affidabili ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ServeUnaSvolta5 novembre 2019 06:51

      Riflessivo, mica è una gara a chi le spara più grosse.....

      Elimina
    2. Ok.....
      allora facciamo prima a dire che quella che le spara più grosse è la bibbia.

      Elimina
    3. ServeUnaSvolta5 novembre 2019 09:48

      E con questo salto logico, Biglino e taluni, non meglio precisati teologi, le sparano grosse sul libro, quindi la colpa dev’essere per forza del libro, direi che la riflessione è andata a farsi benedire......

      Elimina
  8. A mio avviso il punto centrale è il seguente:
    Biglino si presenta come esperto linguista quanto nei fatti "accademicamente parlando" non lo è. Le persone partono col concetto che parla da esperto della materia.
    Anche il muratore sotto casa è bravissimo. Ma non mi sognerei di farmi dare una lezioni di fisica o di tecnica delle costruzioni da lui!
    Se invece partiamo dal presupposto che siamo attratti da ciò che dice è un altro paio di maniche. Dice un suo peniero. Ognuno è libero di credergli o meno per carità. Ma non mi parlasse di testi accadici, di testi cuneiformi di masoretico, pretendendo che ciò che dice sia accademicamente accettato.
    Già sul fatto che dice che la pronuncia Geova sia corretta è smentita da una moltitudine di studiosi.
    Se crediamo alle traduzioni biglinesche, allora perché non credere alla traduzione del nuovo mondo? Se diciamo che la traduzione del nuovo mondo non è accurata linguisticamente perche fatta da perfetti autodidatti, allora perché lo stesso ragionamento non si applica a biglino?
    Giobbe24

    RispondiElimina
  9. Anziano dimessosi5 novembre 2019 06:48

    Non credo che abbiamo la preparazione accademica di poter contestare Biglino, scusate la franchezza, ma fino ad oggi nessuno lo ha confutato in maniera schiacciante, Bignino ipotizza o fa interpretazione ? La stessa cosa fanno chi ha cercato di confutarlo.

    Avendo tradotto per le edizione Paoline oltre 17 libri chiamati "interlineare" delle scritture ebraiche, è evidente che le paoline si fidavano di lui - finché non ha spifferato ciò che ha scoperto.

    RispondiElimina
  10. Condivido, sia su Panzironi che su Biglino 😀.
    Abbiamo già passato una vita in un palinsesto teocratico organizzato da uomini.
    Saluti

    RispondiElimina
  11. Il fenomeno mediatico Biglino ha, secondo me, un effetto importante: libera la mente (dei TdG) dalla sacralità del testo biblico. A me non interessa se non è laureato, se è massone,
    se è l'anticristo o semplicemente vuole solo vendere libri. Ma perchè, forse pensate che gli editori dei libri universitari li vendano per scopi umanitari? Ammesso che vi siano tante inesattezze e il motivo sia della auri sacra fames, se però vi trovo un ragionamento interessante lo faccio mio, cerco di non cadere nelle fallacie logiche ad personam. Cerco di fare lo stesso con le idee dei politici (non è facile) evitando di prendere posizioni da bar dello sport per partito preso. Quindi se c'è qualcosa di buono nelle teorie di Biglino, perchè non considerarle? Liberiamoci dai concetti TdG della dicotomia bianco/nero.
    A me è servito scoprire che siamo lontani dall'aver compreso cosa intendevano gli scrittori biblici, a causa del metodo di scrittura (mancanza di vocali, di pause e di punteggiatura). Fino a pochi anni fa avevo fiducia nella ispirazione divina del testo: Biglino mi ha aiutato a riconsiderare il tutto. Per rimanere al tema del blog, oggi considero plausibile che gli Elohim possano essere stati diversi, e non perchè sia una teoria fascinosa o cool, ma perchè certi ragionamenti mi quadrano.
    Esodo 18:11 "Ora so che YHWH è più grande di tutti gli altri Elohim".
    Ietro ha dovuto aspettare che glielo spiegasse Mosè (suocero) per capirlo, non è strano?
    Il racconto di Deut. 32:8 manca di logica: Dio assegna i popoli, Dio tiene per sé quel popolo, poi va a massacrare gli altri popoli per riprendersi quei territori che lui stesso aveva assegnato. Boh... Sindrome SPM?
    Deuter. 32:12 "YHWH solo lo guidava, E non c’era insieme a lui nessun Elohim straniero".
    Domanda: Se Dio è l'unico, perchè specificarlo?
    In Genesi 31:52,53 si legge di Giacobbe e Labano che fanno un giuramento dicendo:
    "Gli Elohim di Abramo e gli Elohim di Nacor siano giudici tra di noi".
    Portereste dal notaio dei testimoni dei quali uno è di terracotta?
    "Ma Giacobbe giurò per il Terrore di suo padre Isacco."
    Che senso ha specificarlo se dovrebbe essere ovvio che è l'unico valido?
    Queste poche scritture, per non intasare l'argomento, ci mostrano un quadro poco credibile di un YHWH che dovrebbe essere unico e onnipotente, temutissimo in quanto vero e tangibile, con effetti positivi o mortali immediati, invece troviamo le popolazioni tranquille che cambiavano divinità in base alla stagione, tipo Ieu in 2Re 10:28 che non si preoccupa dei vitelli d'oro, o di Salomone che dopo aver visto in faccia YHWH, per tenersi buoni altri Elohim (non si sa mai, YHWH ogni tanto spariva) fa erigere luoghi di culto a Chemos e Milcom. I casi sono due: o YHWH non era così cattivo come ce lo dipingono, oppure era solo uno dei tanti, io ne avrei avuto terrore!
    Per concludere, Biglino avrà difetti, ma ha il merito di aver incentivato la cultura della ricerca su un terreno che è stato per secoli di dominio clericale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assuero concordo con te..Ci sono cose non del tutto chiare nell'antico testamento e Biglino fa leva proprio su queste inesattezze per fare i suoi ragionamenti. Ho 4 libri di Biglino. Non condivido nulla delle sue "rivelazioni" cioè rigetto le conclusioni a cui giunge. Ma alcuni ragionamenti sono validissimi. La descrizione che il vecchio testamento fa di Dio, un essere onnipotente, ineffabile, eterno ecc..non combacia con la definizione stessa di dio, almeno cosi come lo concepiscono le religioni monoteiste o come lo idealizzano alcuni studi teologici peraltro condivisi dalla stragrande maggioranza delle religoni cristiane.

      Perché Yhwh temeva che il suo popolo adorasse altri dei?
      Come è possibile che le prove fornite da questo Dio non siano state sufficienti a convicere gli israeliti di stare adorando l'unico vero Dio?

      Perché un Dio, che per definizione non ha bisogno di nulla, richiede sacrifici animali dall'odore soave che placano la sua ira?

      Sono stupidaggini lo so e la wt tenta in maniera maldestra di tenere tutto insieme nonostante le contraddizioni evidenti e le stranezze. Quindi si, Biglino non è certo un luminare nè un esperto e forse danno fastidio alcuni suoi comportamenti. Di sicuro, ha più titoli e competenze degli 8 cialtroni di Warwick. Concordo però che bisogna andare a fondo alle questioni e non credere semplicemente a tutto ciò che ci viene detto, Biglinate comprese

      Elimina
  12. Informarsi di ogni cosa non è sbagliato, anzi ci aiuta ad essere più selettivi, più forti e consapevoli quando dobbiamo prendere decisioni di vita, perché abbiamo un quadro più completo sul sistema del mondo che ci circonda;
    ciò che è sbagliato e pericoloso è informarsi da una sola o poche fonti di conoscenza e farsi manipolare da pensieri che possono stravolgere e annullare la nostra facoltà di ragionare in modo realistico e obiettivo rendendoci schiavi di propinatori di ideologie che propensano ai loro interessi e al loro ego. Quando ci si
    pone davanti a certe informazioni ideologiche e personali dobbiamo usare discernimento da poter valutare le cose validi e condivisibili , da quelle con tanta fuffa e poca sostanza realistica .
    La maturità individuale, e una forte personalità è frutto di tale presa di posizione mentale.

    RispondiElimina
  13. Mi si conceda un ultimo commento:
    Facciamo finta che biglino sia un esperto del testo masoretico, mi sispieghi allora perchè fa video sul nuovo testamento in cui in modo non velato si schernisce il Signore Cristo Gesù?
    Addirittura dice che Cristo morente non abbia detto Padre Mio perché mi hai abbandonato, bensì perché mi hai tradito, sostenendo un complotto tra Cristo e Dio Padre.
    Era presente in quel momento lì? Ha dei rotoli che gli altri studiosi non hanno? Conosce regole grammaticali che gli alti non conoscono?
    Un vero esperta di lingue si limiterebbe a tradurre senza fare tante storielle campate in aria.
    Che ruolo abbia avuto per la san Paolo è tutto da vedere. Il fatto poi che i teologi cattolici, dei tdg sparano favole più grosse, questo non giustifica altre favole.
    Poi se si vuole credere a biglino, ognuno è libero di farlo. A questo punto si potrebbe credere anche fata turchina!
    Lo studioso di lingue quando traduce fa riferimento a altri testi riconosciuti, a dizionari riconosciuti e ad altri studiosi. Altrimenti non stiamo parlando di traduzione ma di teorie ed opinioni.
    Se la bibbia è manipolata come sostiene biglino, chi mi dice che proprio i versetti che lui cita non sono quelli manipolati?
    Il Cristo invece disse un comando semplice, Ama Dio e il prossimo tuo come te stesso!
    Il resto sono solo chiacchiere .
    Chiudo qui il mio intervento su biglino, e ringrazio per l'opportunità data di esprimere il mio semplice parere.
    Giobbe24

    RispondiElimina
  14. Certo che Eliseo ha buttato il sasso nella piccionaia. Stan volando le piume nel pollaio con la volpe che vi è entrata.
    Una cosa però volevo dire, almeno per chi ha studiato all'università. Difficilmente un libro di Biglino potrebbe essere accettato come tesi accademica, mancando di (quasi) tutti i requisiti. Questo concedetemelo. Poi non voglio entrare nelle polemiche della paleoastronomia (più paleoastrologia credo). Una cosa però voglio dire: nessuno chiede a Biglino a cosa LUI crede. Non sarebbe il caso?

    RispondiElimina

  15. Eliseo ha ben messo in evidenza che, pur volendo usare la tecnica della traduzione letterale, le sue tesi non stanno in piedi.
    Molti ex tdg come me non possono accettare l'idea di una nuova truffa alla loro intelligenza. Con questo non voglio dire che chi apprezza Biglino non sia intelligente, piuttosto non vogliamo più accettare gente che fa mezze citazioni, mischia le carte, usa giochi di prestigio. Lo abbiamo già visto fare Dalla wachtower, quindi grazie ma no!
    Detto questo @Assuero dici: "Il fenomeno mediatico Biglino ha, secondo me, un effetto importante: libera la mente (dei TdG) dalla sacralità del testo biblico"
    Su questo ti do ragione. Chi ha un passato nei tdg è stato indotto (costretto?) a credere che la Bibbia avesse tutte, ma proprio tutte le risposte. Su questo sciocco presupposto si è imposto di assumere punti di vista netti e allineati. Parliamo di alieni. Esistono? Sono esistiti? Non possiamo escluderlo. Ma, ta daaa, la wachtower, usando i suoi soliti ragionamenti circolari, ci ha detto e imposto di credere che a) non esistono b) ogni manifestazione UFO sia in realtà una manifestazione del Diavolo. Sto citando la Svegliatevi del 8/7 1996.

    Per gli ex tdg è bello lasciarsi alle spalle un sistema di ragionamenti che appiattivano la nostra anima e la nostra mente, un sistema che ci voleva allineati nei pensieri su tutti gli argomenti. Quindi ben venga questa dissertazione su Biglino, dalla quale noi possiamo trarre spunti per nuove ricerche e confronti.

    Finalmente possiamo dirci che la Bibbia non può darci tutte le risposte, che dovremo cercarle altrove. Citando uno dei miei scienziati atei preferiti, Stephen Hawking, dobbiamo forse prendere atto del fatto che "Einstein sbagliò quando disse: "Dio non gioca a dadi". La considerazione dei buchi neri suggerisce infatti non solo che Dio gioca a dadi, ma che a volte ci confonda gettandoli dove non li si può vedere."

    RispondiElimina
  16. Biglino a sempre detto che lui di Dio non sa nulla ...se per Dio intendiamo quel Dio onnipotente universale ecc......lui ha solo detto che nella Bibbia quel Dio li non è presente , ma non ha mai escluso la sua esistenza ..........biglino invita solo a leggere la bibbia ...per come è scritta ne usando i suoi libri ne quelli dei teologi e ci sarà tutto chiaro ....be devo dire che a me tante cose scritte nella bibbia non mi sono mai state chiare, specialmente quello che leggevo dal AT , e biglino manco lo conoscevo ......in predicazione a suo tempo spesso incontravo persone che sono diventate ATEE dopo che avevano letto l AT tenendo a distanza le religioni come intermediari.....a quanto pare biglino fondamentalmente non ha scoperto nulla , ....ha solo dato una chiave di lettura a suo modo.

    RispondiElimina
  17. Uno nessuno e centomila. Al di là delle teorie sugli alieni, è ormai chiaro a tutto il mondo che libri pieni di leggende ambientate in periodi storici definiti e con riferimento a contesti reali compongono la Bibbia. Somari che parlano, esseri umani che vivono giorni dentro il ventre di un pesce, uomini che svolazzano nell'aria fino "ai cieli", ossa secche che riprendono vita... sono tutti racconti chiaramente irreali.
    Non tanto perchè il soprannaturale sia impossibile (la nostra stessa vita è un miracolo) ma perché si tratta di avvenimenti che sono rimaste sulle pagine (mal)scritte di antiche pergamene. Basta studiare un pò di storia e di letteratura antica.

    Ancora oggi milioni di persone spaccano i versetti in 4 per contendersi presunte verità nascoste. Tuttavia si continua a soffrire ed a morire e dell'antico Dio il quale, secondo le parole di Gesù, ascolterebbe ogni supplica del credente, non c'è nessuna traccia. Non importa quante preghiere si facciano, sono migliaia d'anni che non risponde!




    RispondiElimina
  18. Porto un esempio di come biglino ragiona su alcuni versetti....Genesi cap 2 v 21 .....l iddio universale esegue un vero processo di ingegneria genetica ...prende l uomo lo fa cadere in un sonno profondo ( anestesia generale ) e mentre dormiva fa una incisione... preleva qualcosa dalla parte laterale ricurva ( tradotto costola) , racchiude la carne ( la cicatrizza) e poi forma la donna .....ora mi domando: il Dio universale ha bisogno di fare tutte queste operazioni ?..questo è quello che leggiamo , poi se quello che leggiamo va interpretato in chiave teologica ...va benissimo ......ma non diciamo che biglino si inventa le cose ..perchè quelle cose sono scritte li.

    RispondiElimina
  19. Anziano dimessosi5 novembre 2019 10:53

    Fra i teologi, esegeti e Corpo Direttivo dei TdG e compagnia varie, Biglino è il più coerente, benché ammette che egli non ha la verità, ci invita a riflettere, egli non ha formato nessuna religione ma il suo scopo e smascherare gli imbrogli dei teologi della chiesa cattolica che nei secoli hanno imbrogliato con esegetica di turno le varie generazioni. E chiaro che nessuno di noi vuole farsi di nuovo truffare da altri come ci hanno truffato i Testimoni di Geova, ma non posso ignorare che Biglino mi ha messo difronte ad un altra chiave di lettura del VT dove crolla quello della Cristianità Protestantesimo e TdG.

    RispondiElimina
  20. Cari fratelli, il mio parere (che non conta nulla), è quello di affidare a persone competenti una materia di questo genere. Voglio dire, che la Bibbia non è un racconto che chiunque può interpretare. E poi, non ho letto che il sign. Biglino sia un credente e disposto a difendere Dio o Cristo, il quale, se è vero che è morto per l'umanità, sta diventando invece lo zimbello di tutti gli studiosi e pseudo tali. Quello che penso è che se siamo credenti, (da non confondere con chi vuole fare solo critiche contro la Bibbia), cercheremo, non la verità, ma ciò che può rafforzare la nostra fede, ed in questo signore (da come viene qui descritto), non avremo sicuramente questo effetto. Nonostante il clero e tutti coloro che annunciano qualcosa, non vuol dire che dovremmo rifiutare in totto, ma sicuramente alcune cose potrebbero essere anche vere. Perfino alcune cose dette dalla WTS. Ma se siamo alla ricerca di come smantellare la storia e la fede biblica, troveremo tutto quello che vorremo. La fede non è qualcosa che si mangia ma qualcosa in cui si crede e se viene un certo oratore che la sa lunga e tenta di demolire la nostra fede, se lo seguiamo ci riuscirà. Così come è successo con la WTS. Credevamo che ci poteva aiutare a conoscere ed essere accettati da Dio. L'abbiamo seguito. Ma abbiamo scoperto l'inganno, così come lo potremo scoprire in altri personaggi come il sig. Biglino che non fa certo gli interessi di chi ha fede. Scusate, ma è quello che penso io, nessuno è costretto a condividere la mia tesi.

    RispondiElimina
  21. Volevo solo che se sappiamo quale sia il metodo scientifico sperimentale che viene adottato in un laboratorio per dare credito ad una tesi , Biglino non lo adotta.
    Ovvero Biglino sta alla Lex Parsimonie come un ubriaco ad un neurochirurgo: Poi mi va bene tutto, tutte le ipotesi sono benvenute. Il mondo può ospitare, e ospita, migliaia di Biglini, ma una cosa avrei voluto vedere: Karl Popper e Biglino seduti ad un tavolo. Vediamo chi ha capito.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. «Ogni qualvolta una teoria ti sembra essere l'unica possibile, prendilo come un segno che non hai capito né la teoria né il problema che si intendeva risolvere.»
      Il fatto è proprio questo, che ci piace ascoltare le idee di tutti, ma ormai le "palesi verità " e le "logiche schiaccianti" non ci incantano più.
      Spero questo non ci porti a una chiusura bigotta, piuttosto a un umile e umano ascoltarci e ricercare.

      Elimina
    2. La "chiusura bigotta" Beatrice, è un naturale riflesso di difesa per chi è stato buggerato, assomiglia al blocco che patisce un innamorato che è stato tradito, il quale dirà: "basta relazioni per un bel po' ". Stranamente (ma nemmeno tanto) chi oggi invoca il rasoio di Occam, probabilmente nei tempi addietro era un fervente fideista di tutta una serie di ingenuità da far sorridere oggi, e meno male si dirà, che si è svegliato. L'importante credo sia non passare da un estremo all'altro. Spero si sia capito dal mio commento, che non è il caso di diventare seguaci di Biglino, anzi come dice Batman chi è cristiano farebbe bene ad evitare di leggerlo se trova i suoi scritti di un irritante ateismo. Ritengo però vantaggioso riuscire ad ottenere una mente aperta e pronta all'inverosimile: il rischio di cadere in altre gabbie (di matti) si può eludere, basta non impegnare troppo tempo, risorse e denaro a seguire qualche guru o setta, cose che Biglino non chiede. Se concedo la possibilità nella vita che avvengano dei fatti strani, posso attingere qua e là per cercare di capire, forse mai, ma almeno un pochino di più, una immagine vaga, meglio che niente. Spero che un giorno arrivi il post sugli alieni, perchè avrei da dire qualcosa, Beatrice hai già isolato un altra chiusura bigotta marchiata TdG, ma vallo a spiegare a chi ha vissuto di persona un avvistamento, o altre esperienze ai confini della realtà: gli puoi mettere a tavolino Popper, Occam, Piero Angela e tutto il Cicap, ma nessuno sarà in grado di convincerlo a ricredersi, sarà tempo perso perchè come al bar dello sport c'è chi giura che il rigore c'era, chi giura il contrario, non basta nemmeno la moviola per smuovere i propri bias di conferma da entrambe le parti.

      Elimina
    3. Assuero io non nego la possibile esistenza degli alieni e ho massimo rispetto di chi ha vissuto episodi da te raccontati. Nel piccolo commentare del blog magari non si è colta la mia posizione: totalmente aperta, solo che se parliamo di testi antichi gradisco che siano trattati in modo onesto e intellettuale.

      Elimina
  22. Biglino sta lottando con un tumore da un po di tempo ...credo che anche lui si farà certe domande su questa vita ..........una altra cosa , non tiriamo fuori le solite frasi ...satana ..il diavolo ...biglino è pericoloso ecc....perchè sembriamo i TDG quando parlano degli apostati.

    RispondiElimina
  23. Io la vedo in questo modo se mi concedete il commento,Geova non è a mio avviso il dio creatore e nemmeno il presunto padre di Gesu,sono troppe la contraddizioni fra antico e nuovo testamento,Abramo VIDE 3 UOMINI,che si dovevano lavare i piedi perché erano sporchi,si dovevano riposare e dormire,uno di questi era Yahweh,nel NT gesu disse che il padre suo nessuno lo ha mai visto quindi c è una contraddizione fortissima,poi perché i traduttori delle ''traduzioni del nuovo mondo delle sacre scritture'' ci hanno tenuto cosi tanto a rimanere anonimi?perche hanno sostituito il termine geova al termine Kurios nel nuovo testamento?inizio sempre più a pensare che Yahweh come anche nabu,baal ecc ecc non siano altro che entita corporee venute da altri mondi,tenete conto che noi ci stiamo fossilizzando sulla bibbia come testo sacro ma su questo pianeta ce ne sono a decine di decine di testi sacri che parlano di altre divinita come quelle descritte nella bibbia,quindi come mai parliamo solo di bibbia?tenete poi anche conto che la bibbia è un testo giudaico scritto per i giudei,non ci appartine neanche culturalmente se vogliamo proprio essere sinceri….ma soprattutto se vogliamo sapere le chiavi di lettura dovremmo chiedere agli ebrei e NON A QUEGLI 8 CIALTRONI AMERICANI,qui serve un risveglio delle coscenze,serve ricerca personale e serve smetterla di essere fanatici cristiani convinti di avere la verità in mano,perche in realtà in mano abbiamo solo coriandoli da lanciare in aria

    RispondiElimina
  24. https://www.youtube.com/results?search_query=il+bereano

    questo potrebbe davvero farvi riflettere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dà filosofo di strada a bereano AIUTO!!!!!
      Io penso che chi esce da testimoni di Geova sbatti la porta si ma,facciamoci una vita c...o ma lo avete sentito A questo??
      Saluti

      Elimina
  25. Incredibile quanto si siano accesi alcuni animi su questo post pubblicato da Eliseo.
    Quello che mi sorprende è che ci siano tante opinioni contrastanti tra loro, ognuna che cerca di assurgersi a ipotetica o probabile "verità".
    Io mi chiedo, più che altro, se davvero ci sia bisogno di studi accademici o di "dottori della dottrina" o per giunta di "professori dei testi antichi" per riuscire davvero a cogliere il senso del' Esistere tutto.

    Possibile che qualsivoglia "creatura soprannaturale" o "extraterrestre" o "spirituale" che dir si voglia ci abbia lasciato così allo sbando su temi di tale importanza?

    Credo che si faccia un errore che da millenni accompagna il genere umano, e cioè il guardare "fuori", il continuare a cercare le risposte in qualunque posto fuorché in quello che forse ci è più vicino e a portata di mano, e cioè dentro noi stessi.

    Io penso che in ogni epoca ci siano state persone che questo percorso così profondo e apparentemente difficile sono riusciti a farlo, ed abbiano messo per iscritto le loro personali esperienze al riguardo, e ripeto, personali, ma non per questo da scartare o da cancellare.

    Nel nostro DNA portiamo la mappa della nostra esistenza, e concedetemi di pensare, che anche nella nostra Coscienza, nel nostro Io Profondo, portiamo le risposte a tante domande o forse dovrei dire più precisamente, "sentiamo le risposte", si, perché certe cose, più che capirle si possono provare, e più che spiegarle, si possono trasmettere.
    Ma dipende molto da quello che si sta cercando o da quello che ci si aspetta di trovare.

    Spesso, le cose, potrebbe essere decisamente diverse da come ce le aspettiamo.
    Siamo tutti vittime di inganni che durano da millenni e che vedono come vittime gli esseri umani, che a loro volta, fanno altre vittime.
    E pur in codeste condivisioni vedo barlumi di luce che piano schiariscono la strada per i futuri passi da compiere...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Leggo sempre con piacere i tuoi interventi @Giuseppe@, anche su altri lidi, perchè sono eleganti e diplomatici. Non ci vedo però tutti questi animi accesi: forse non ha mai seguito un blog sportivo o di terrapiattismo hi hi. Diciamo che si potrebbe riassumere il tuo pensiero con il motto del santone Quelo (Corrado Guzzanti): "La risposta non la devi cercare fuori, perché la risposta è dentro di te, …e però è sbagliata! ". A parte gli scherzi, mi ci ritrovo perchè mi rendo conto di quanto sia difficile trovare un bandolo della matassa. Già da ragazzino leggevo Zecharia Sitichin e Peter Kolosimo, altro venditore di libri infarciti di aria fritta. Poi ho avuto il periodo TdG e ho buttato via tutto. Oggi sono nel caos più completo: mia moglie mi rimprovera di perdere troppo tempo dietro alle baggianate, ma io la vedo più come il cercatore che nel fiume setaccia la sabbia per cercare dei minuscoli granellini d'oro, che sarebbero i tuoi barlumi di luce per schiarire la via nel finale del commento.
      Il problema più grande di questa ricerca è che sembra una trama di quei serial TV dove per un problema che viene risolto se ne aprono ancor più di nuovi. Sarebbe più comodo dare un taglio scettico su tutto, ma non ci riesco! Il bello della ricerca è che mi costringe ad imparare cose che non immaginavo minimamente, ed i problemi di traduzione biblica in paragone diventano così piccoli...

      Elimina
  26. Scusate, chiedo, da profano e ignorante, alcune cose:
    1) In questo blog "Testimoni di Geova Consapevoli" volete indicare che eravate dei Testimoni di Geova della WT ed ora non lo siete più?
    2) Nonostante non lo siate più (suppongo) credete ancora che Geova sia il vero dio descritto nella Bibbia?
    3) Se non bisogna essere associati alla WTS perché conservare ancora il nome "Testimoni di Geova? Non potete confondervi con la vecchia fede?
    4) Su Biglino, anch'io ho letto qualcosa e delle cose hanno una valenza logica, senza filosofeggiare su alcune parole, non ha mai detto di credere in quello che dice che valutare da soli ciò che è giusto o no! Lui stesso dice di non sapere se esiste o no un creatore, lui non si pone questo problema. A volte non bisogna guardare chi porto oggetti preziosi in dono, bisogna accettarli, senza discriminare su chi lo porta. Questo è un mio pensiero che può essere, ovviamente sbagliato. Attendo una risposta in particolare dal sig. Eliseo che ha scritto il blog.
    Saluti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @antonio
      1) Sotto al titolo del blog si legge: “luogo in cui i Tdg consapevoli possono scambiarsi pensieri senza timore di ritorsioni o abusi di potere e in cui tutti possono sviluppare una maggiore consapevolezza.”
      3 parole: TDG, TUTTI e CONSAPEVOLEZZA
      La prima (TdG) indica che principalmente si parla del sistema WTS e di quanto gli gravita intorno.
      La seconda (tutti) indica che chiunque può scrivere, infatti a volte scrivono ex-TdG, a volte TdG inattivi, TdG attivi, persone mai state TdG e così via
      La terza (consapevolezza) indica che l’obiettivo è sviluppare maggiore consapevolezza di quanto è stato ed è tuttora nascosto ai TdG riguardo alla WTS, alle sue pratiche, alle sue finanze, alle sue lettere riservate, ai suoi scandali, ma anche consapevolezza dei processi psicologici che stanno dietro alla manipolazione mentale che avviene nelle sette e che possono emanciparci per riprendere in mano la nostra vita.

      2) questa non è una religione. Ci è bastata la WTS come spacciatore di “verità”. Non sindachiamo sulle credenze altrui e non pretendiamo di vendere pseudo verità alternative.

      3) L’ho spiegato al punto 1

      4) Su Biglino ho già detto quanto avevo da dire. Ho detto anch’io che parte delle cose che dice sono vere e non valuto l’uomo in base ai titoli di studio. Quanto scritto in fondo all’articolo era un mio parere ed un mio consiglio: andare a fondo e aggrapparsi con meno foga alle convinzioni. La nostra stessa esperienza dimostra quanto sia pericoloso aggrapparsi troppo a quelle che possono apparire come certezze. Forse con una mente più aperta si vive più leggeri.
      Eliseo

      Elimina
  27. Eliseo condivido in pieno, il 4 punto, ed è lo stasso pensiero che ha anche biglino, In fatti lui dice spesso,,,Facciamo finta che sia così.

    RispondiElimina

Posta un commento

Lascia il tuo commento, se lo lasci in modalità anonima ricorda di mettere un nickname :-)