VIOLENZA PSICOLOGICA


Cari Lettori 
Non potevamo non dare voce anche a questa (ahinoi ennesima) vittima della WTS. 
È una storia di abuso. 
Non sessuale, ma psicologico. 
Abuso perpetrato da un sorvegliante viaggiante. Il sorvegliante viaggiante è definito dall’organizzazione un Rappresentante della Filiale. Sono uomini investiti direttamente dal Corpo Direttivo.
Il Corpo Direttivo dispone che certi anziani qualificati siano nominati per servire come sorveglianti di circoscrizione [...] il Corpo Direttivo nomina sorveglianti di circoscrizione.” (Organizzati pag. 44, 103)
Se sei nominato dal Corpo Direttivo, “il canale di Dio sulla terra”, vuol dire che la tua nomina è divina, la tua autorità è da Dio. Comprendere le implicazioni di questo potere smisurato che viene concesso a dei miseri uomini, è abbastanza semplice. È abbastanza facile intuire le tante e mostruose ingiustizie che possono derivarne (complice anche la mannaia della disassociazione pronta in ogni occasione di dissenso).
La violenza nelle congregazioni dei Testimoni di Geova è un problema sistemico
Violenza psicologica, emotiva, fisica, domestica, sessuale. 
La struttura organizzativa watchtoweriana (come mostra anche questa ennesima triste storia) tende fondamentalmente alla tutela di se stessa e, di conseguenza, a silenziare gli abusati.
Nella speranza che tutto questo serva a far levare in alto la voce di chi sta soffrendo, vi lascio alla lettura di questo articolo, con l’invito (a chi ancora è dentro al sistema abusante) a denunciare, ad alzare la testa, a gridare basta! 
Noi siamo con Te,
Un abbraccio
Eliseo
__________
Ministro religioso fa violenza ad una madre di famiglia
Per diversi mesi un ministro della religione Testimoni di Geova ha violato psicologicamente una parrocchiana di 52 anni, una madre, che ha causato problemi emotivi che hanno influito sulla sua salute.
Da giugno ad oggi, il ministro René Chávez de León ha fatto violenza a Blanca Chávez Martínez, che è stata definita come una cattiva madre, e la accusa di essere morta sia emotivamente che spiritualmente.
Come ministro, Blanca ha affidato a René situazioni che stavano accadendo nella sua casa, ma non rispettava nulla di ciò che la donna gli diceva, dicendole che l'unica cosa che faceva era essere una cattiva madre, una cosa che ha ferito molto la parrocchiana.
Un'ora e mezza è stato quanto è durata la confessione che Blanca ha avuto con René e quel tempo è stato sufficiente affinché questo la influenzasse, emotivamente e successivamente fisicamente.
Questa situazione ha colpito Blanca così tanto che il suo umore da quella data è cambiato, ma non è l'unica a essere colpita poiché con i suoi atteggiamenti ha fatto soffrire la sua famiglia di questa situazione, interrompendo la routine della vita che lei, i suoi figli e il marito conducevano.
David de la Torre Contreras, che è il marito di Blanca Chávez Martínez, colpito da questa situazione, ha affermato che si sta dando seguito per citare in giudizio alle autorità il Ministro che appartiene alla chiesa che si trova nell'angolo di fronte alla società Technotrim.
"Stiamo seguendo [la situazione di] mia moglie con le autorità e la stiamo incanalando verso il “Centro per la giustizia e l’emancipazione delle donne”, dove riceverà un aiuto psicologico e psichiatrico".
Ha menzionato che da due anni e mezzo questo ministro è arrivato nella chiesa in cui sua moglie è stata per tutta la vita, "questo ministro visita una ventina di congregazioni, tra cui quella a cui apparteniamo, ogni sei mesi e in una delle sue visite ha fatto quanto è successo."
De la Torre Contreras ha detto che l'unica cosa che stanno cercando di fare per denunciare questo ministro è di fornire prove di ciò che è stato sostenuto, poiché quando hanno esposto questa situazione alla chiesa non hanno ricevuto alcun sostegno, ecco perché hanno proceduto alla denuncia.

Commenti

  1. Ormai è una notizia continua! Rebecca

    RispondiElimina
  2. La loro malattia è una sola: onnipotenza! Si credono avere l'autorizzazione di Cristo per fare del male alla gente. Omuncoli che si rivestono di autorità datagli da altri omuncoli che si sono autonominati. Se guardiamo all'altro profeta improvvisato ed esaltato Joseph Smith dei mormoni, notiamo caratteristiche simili. Semplici uomini che improvvisamente si atteggiano a divinità pretendendo venerazione se non adorazione da parte dei loro adepti. Questi signori devono essere smascherati per quelli che sono, emeriti pagliacci!

    RispondiElimina
  3. sorveglianti anziani pionieri speciali che non fanno altro che giudicare ,
    ma vedi se aiutano in modo pratico ,se sono misericordiosi come lo era Gesu
    e un vero sperpetuo .
    CHI SA E PUO FARE QUALCOSA chiudono gli occhi , girano la faccia dall altro lato
    La lealta solo x loro (con la scusa che sono leali a DIO ) anche se sono i carnefici .
    Pretendono poi fiducia ??? sono uomini imperfetti loro?? bella scusa ,
    La verita e che sono colpevoli davanti a Dio e alle autorita P.P.

    RispondiElimina
  4. La casta del "clero," sono persone che si sono autoproclamati uomini di Dio per vivere senza lavorare speculando nelle tasche degli adepti.
    Quello che non capisco è il motivo per il quale gli anziani nominati tdG di congregazione che senza retribuzione salariata , e con enormi sacrifici di vita si prestano di farsi sfruttare sotto ogni aspetto dalla casta salariata dal Sorvegliante al CD.
    E ad oggi è risaputo quali sono le situazioni giuridiche in cui si trova il CD della WTS, e gli anziani nominati corrono il rischio di pagare giuridicamente in prima persona per la colpa di aver eseguito le direttive del CD.
    Contenti loro ! Forse pur di salire sul pulpito sono felici di pagare le conseguenze delle politiche organizzative WTS!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Jenny Go, lo fanno per la sete di potere sia esso quello di salire i due scalini del podio e proferir parola sia quello di dominare la vita delle altre famiglie. Il potere fa più gola del denaro stesso.

      In Italia pochi sanno che i pastori son loro che pagano di persona eventuali errori e ancora di meno quelli che denunciano la singola persona quindi è come se in effetti le cose non siano asslutamente cambiate. Hanno bisogno di qualcuno che faccia da apripista e vedrai che ci saranno decine e decine di casi che salteranno fuori in poco tempo.

      Elimina
  5. Purtroppo è nella natura umana montarsi la testa quando si acquisisce potere sulle altre persone: capita in ogni situazione dove i sottoposti si trovano in una posizione di rischio o di ricattabilità, nell' obbedire ai voleri dei loro superiori. Avviene continuatamente negli ambienti lavorativi e ancor peggio in quelli militari, dove si può facilmente divenire vittime di un superiore ignorante, o inetto, che si è conquistato quel posto non certo per i propri meriti. Se si dà potere ad un ignorante, questi facilmente sfogherà tutte le sue manie di grandezza e di rivincita, scaricando le proprie frustrazioni su chi gli starà sotto. E cosa c'è di meglio del dare ordini senza la possibilità di essere contraddetti? Non capita mai nelle associazioni culturali, di volontariato ecc. perchè un elemento del genere verrebbe subito defenestrato. Capita unicamente negli ambienti punitivi, a struttura unidirezionale e rigidamente gerarchica. Io ho svolto il servizio di leva, ma ho riscontrato le stesse posizioni e atteggiamenti nei sorveglianti TdG, i quali si possono permettere di giudicare il gregge e di dire qualsiasi cosa pensino, mentre non accettano alcun tipo di critica o intromissione nel loro incarico. Ho conosciuto sorveglianti bravi, ma altri pessimi, capaci di offendersi a morte per delle semplici battute sul loro fanatismo nel raggiungere gli obiettivi della filiale. E' questo il motivo per il quale non sparirà mai la pratica dell'ostracismo, è lo spauracchio che tiene in piedi la struttura di comando dei TdG, la quale non potendo licenziare le persone come fanno le aziende, o mandare alla corte marziale come fanno i militari, ricatta con la paura della morte sociale. Come risposta a Jenny Go, dico solo che gli anziani hanno già come retribuzione il sentirsi preminenti e superiori rispetto alla "massa", e tanto gli basta, persone che probabilmente in altri ambienti non sarebbero minimamente tenuti in considerazione. C'è anche chi è spinto da motivi puri, ma ne ho conosciuti ben pochi.

    RispondiElimina
  6. burattino senza fili16 settembre 2019 11:24

    Ho provato sulla mia pelle la spavalderia del sorvegliantino quasi nuovo. Com'è vero ciò che scrivete.

    RispondiElimina

Posta un commento

Lascia il tuo commento, se lo lasci in modalità anonima ricorda di mettere un nickname :-)