LA LINGUA BATTE DOVE IL DENTE DUOLE


Ci risiamo. 
E questa volta è peggio.

Nell’ultima attività rivolta ai bambini, proposta sul sito jw.org, nella sezione “Diventa amico di Geova”, si dice ai genitori di leggere ai figli Matteo 8:3: “E Gesù, stesa la mano, lo toccò dicendo: “Lo voglio! Sii purificato”. Immediatamente l’uomo fu purificato dalla lebbra.
Proprio come Gesù anche noi possiamo fare qualcosa per chi ha bisogno di aiuto. Indovinate che cosa?
Mettere mano al portafoglio.

L’incoraggiamento è fare un “salvadanaio in cui mettere le contribuzioni della famiglia”.
Così si fa ritagliare un brandello di carta su cui ci sarebbero rappresentati Gesù e il lebbroso e appiccicarla su di un barattolo in cui mettere i risparmi per la Grande Madre WTS.
In tal modo, si fa leva anche sul genitore, prendendo due piccioni con una fava, o, detto ancor meglio, mangiando con due bocche.

Personalmente trovo tutto questo moralmente basso.

Trovo immorale l’accostamento tra le guarigioni di Gesù ed una colletta sotto mentite spoglie. 

Trovo infimo sostenere che l’applicazione di Matteo 8:3 sia quella di consegnare il vil denaro, sostenendo che le guarigioni di Gesù stanno alla lebbra come le nostre contribuzioni in denaro stanno alle necessità dei fratelli.

Trovo disonesto dire che con le nostre contribuzioni aiutiamo gli altri e non mostrare l’effettivo uso di quelle risorse. Chi ha partecipato alle operazioni di soccorso organizzate in alcuni frangenti dall’organizzazione si è reso conto che una minima parte dei fondi viene impiegata per questi casi.

Trovo turpe che poi, in casi di reali necessità locali (una sorella che sta male e ha bisogno di cure mediche, un fratello che perde il lavoro e per il sistema è “troppo vecchio” per lavorare ma “troppo giovane” per la pensione, una famiglia che non arriva a pagare la bolletta della luce) si chiudano gli occhi e non si possa attingere a quei fondi.

Che cosa c’è dietro a tutte queste insistenti richieste di denaro?

Torre di Guardia 1º novembre 1965 p.669: “Spingere gentilmente i membri di una congregazione a contribuire ricorrendo a pratiche senza precedente o sostegno scritturale, come quelle di passare davanti a loro il piatto della colletta o fare tombole, cene nella chiesa, vendite di beneficenza e all’asta o il chiedere pegni, è ammettere una debolezza. Vi è qualche cosa che non va. Manca qualche cosa. Che cosa manca? Manca apprezzamento. Non sono necessari simili stratagemmi o pressioni persuasive dove c’è vero apprezzamento. Si potrebbe mettere questa mancanza di apprezzamento in relazione col genere di cibo spirituale offerto alle persone in queste chiese?

Un abbraccio affettuoso 

Eliseo

P.S. visita anche il sito web: www.testimonidigeovaconsapevoli.com

Commenti

  1. Eliseo quando citi le loro pubblicazioni passate mi fai venire la pelle d'oca!

    E' il modo migliore per avvalorare quello che dici. Ritornando al tema del post, io credo che all'inizio la WT sia partita con dei buoni propositi ma con l'andar del tempo ha dato i suoi frutti e si stanno dimostrando palesemente marci.

    Spesso le riviste hanno detto che verso gli ultimi giorni ci saranno impartite direttive che non capiremo. Forse si sta avvicinando quel giorno. E forse avrà a che fare con il nostro portafoglio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, se le direttive non le capiremo, saremo scusati dal non metterle in pratica. La mia e una battuta!

      Elimina
  2. Beh, che dire, sono d'accordo con ogni parola caro Eliseo.
    Quello che non riesco a spiegarmi è come fanno i fratelli a non rendersi conto di quanto queste "tecniche persuasive",non abbiano nulla a che fare con la spiritualità e l'esempio del Cristo.
    Ma poi, riflettendoci, realizzo che una volta che ci si è allontanati da quegli "schemi", sia mentalmente che con il cuore, allora si riesce a vedere chiaramente che ormai è più che palese quali siano gli interessi dei vertici jw.
    Credo, che da parte nostra, l'unica cosa che possiamo continuare a fare è per l'appunto fornire spunti di riflessione, informare in maniera obbiettiva, in modo tale che la consapevolezza continui a crescere in maniera esponenziale.
    Grazie a tutti voi per quanto fate affinché ciò avvenga...

    RispondiElimina
  3. Si comincis con un discorso e di finisce evitabilmente a parlare di quattrini!!!! Sirio

    RispondiElimina
  4. Capitan Harlock23 maggio 2019 02:08

    Tutto questo è vergognoso. Gesù guariva gratuitamente e loro chiedono soldi ad "imitazione" di Cristo.
    Facciamo un giochino:
    - miliardi di dollari di asset;
    - ville in residence di lusso;
    - associazione Onu e OSCE;
    - rimborsi milionari per pedofilia;
    - investimenti rischiosi in borsa e quote capitale in industrie di armi e tabacco;
    - Continue richieste di soldi;
    - allarmismo e fake news riguardanti accanimento politico contro i TdG;
    - vendite di strutture in Tutto il mondo;
    - Ostracismo;
    - Gesù Cristo.
    Trova l'intruso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao,
      Ma possiamo approfondire questo punto?

      - investimenti rischiosi in borsa e quote capitale in industrie di armi e tabacco;

      Le prove di questi investimenti dove sono?

      Niente da obiettare per il resto. Basterebbero già i primi due punti... Gesù non aveva dove appoggiare la testa. Loro hanno ville e una sede vista lago con uffici di lusso...

      Già questo basterebbe.

      Elimina
    2. Le prove sono qui:

      https://www.fanpage.it/testimoni-di-geova-s-p-a-un-fiume-di-soldi-dietro-la-fede-conti-segreti-e-fondi-speculativi/

      Elimina
  5. Nonostante tutto ancora e pieno di pecoroni nel recinto. Fino a quando continueranno a negare tutto ma sopratutto fino a quando gli crederanno. Comunque sono contento hanno sputato per aria 100 anni gli sta ricadento addosso tutto.

    RispondiElimina
  6. Noi non facciamo collette come la chiesa! Noi non abbiamo pedofili come nella chiesa! Noi costruiamo sale del regno mica le vendiamo! Noi non abbiamo denaro sospetto in paradisi fiscali come il Vaticano! Noi non benediciamo le armi come i papi! Noi non battezziamo i bambini come la chiesa! Noi non siamo iscritti all ONU come le altre religioni di babilonia! Qualcuno sa se è successo tutto questo anche a noi? Andrea

    RispondiElimina
  7. Luca 18,9-14 Disse ancora questa parabola per alcuni che presumevano di esser giusti e disprezzavano gli altri: 10 «Due uomini salirono al tempio a pregare: uno era fariseo e l'altro pubblicano. 11 Il fariseo, stando in piedi, pregava così tra sé: O Dio, ti ringrazio che non sono come gli altri uomini, ladri, ingiusti, adùlteri, e neppure come questo pubblicano. 12 Digiuno due volte la settimana e pago le decime di quanto possiedo. 13 Il pubblicano invece, fermatosi a distanza, non osava nemmeno alzare gli occhi al cielo, ma si batteva il petto dicendo: O Dio, abbi pietà di me peccatore. 14 Io vi dico: questi tornò a casa sua giustificato, a differenza dell'altro, perché chi si esalta sarà umiliato e chi si umilia sarà esaltato». La parola di Dio illumina, che ne dite?

    RispondiElimina

Posta un commento

Lascia il tuo commento, se lo lasci in modalità anonima ricorda di mettere un nickname :-)